7 luglio 2017 redazione@ciociaria24.net
LETTO 3.822 VOLTE

Non c’è pace per questa nostra terra nel 2017. Le immagini della tragedia di Marco D’Arpino [VIDEO]

Lacrime su lacrime. Non c'è pace per questa terra nel 2017. Dalla notte di capodanno continuiamo a piangere giovani vite spezzate. Andiamo avanti storditi, terrorizzati dall'eventualità che domani o addirittura oggi stesso l'ennesima notizia drammatica piombi sul nostro cuore già decisamente provato da tanto dolore.

Nel giorno in cui ci prepariamo a dare l’addio a Gina Turriziani Colonna, la brillante studentessa di Frosinone deceduta domenica scorsa in un terribile scontro tra due vetture a Latina, i cui funerali si svolgeranno oggi pomeriggio alle 16:30 nella chiesa della Sacra Famiglia a Frosinone Scalo, un’altra morte ha lasciato tutti senza parole: Marco D’Arpino, verolano, 45 anni, padre di famiglia e onesto lavoratore, è rimasto vittima di un gravissimo incidente stradale avvenuto intorno alle 18 di ieri pomeriggio all’altezza del km 210 dell’autostrada A1 Milano-Napoli, nel tratto compreso tra l’allacciamento A1-Variante di Valico e Sasso Marconi, in direzione Bologna.

L’autotrasportatore, stando a una sommaria ricostruzione dell’accaduto, avrebbe improvvisamente perso il controllo del tir che stava guidando, forse a causa dello scoppio di un pneumatico. Le conseguenze del repentino sbandamento sono state tragiche: il tir ha sfondato la barriera e dopo un volo di circa dieci metri è caduto sulla strada sottostante, via Gardelletta.

Marco è morto sul colpo. I sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco, giunti sul posto per i soccorsi del caso, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. La dinamica dell’incidente, nel quale non sono rimasti coinvolti altri veicoli, è al vaglio della Polizia Stradale.

La notizia della tragica morte del 45enne verolano si è subito diffusa tra familiari, colleghi e amici, suscitando profonda commozione. In queste ore si moltiplicano i messaggi di cordoglio sul social, il pensiero di molti è andato subito ai due giovanissimi figli dello sfortunato autotrasportatore, e alla moglie Luigia. Sul profilo della signora sono presenti tante bellissime fotografie di famiglia che colpiscono dritto al cuore: viaggi, momenti felici e giorni importanti che in queste ore di immenso dolore sono diventati ricordi angoscianti.

Sul profilo di Marco, invece, uno struggente post dell’amico Maurizio descrive il giovane papà caduto sul lavoro e fa capire quanto sia grande il dolore di chi lo ha conosciuto: «Io mi chiedo perché un padre di famiglia dopo tanti sacrifici deve fare questa fine, perché la la vita ci deve far soffrire così, cosa ha potuto fare di male per meritare quella fine orrenda, per portare a casa un pezzo di pane. Era un grande, era un compagnone, era un GRANDE lavoratore riusciva a far ridere anche i sassi per la sua simpatia. Lui mi chiamava Flash, ogni volta che ci si incontrava era una risata. Oggi quel soprannome che mi hai dato lo odio perché con un flash hai perso la vita. Non lo meritavi amico mio, riposa in pace grande e da lassù veglia sulla tua cara famiglia e su di noi in mezzo ad una strada condoglianze alla FAMIGLIA».

Seguono aggiornamenti sulla data dei funerali.

scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati

Non è possibile tutti questi giovani in morti atroci condoglianze alla famiglia

R.i.p collega

R.i.p caro ragazzo

Riposa in pace e condoglianze alla famiglia

Rip. Marco.

R.I.P.condoglianze alla famiglia

Condoglianze

Rip

È una strage di giovani vite spezzate. Rip.

R.i.p. condoglianze alla famiglia

wpDiscuz
Menu