CRONACA

Giuseppe Morini scrive ai consiglieri: «Voglio ringraziarvi tutti pubblicamente»

Il Sindaco di Alatri: «Ho apprezzato e apprezzo chi, a suo modo, ha voluto dare suggerimenti, chi ha ritenuto correttamente di supportare, anche con il meditato silenzio, l’azione dell’Autorità Comunale, chi si è preoccupato di attivarsi materialmente a favore dei più fragili, di più se con dignitoso riserbo».

«Sig. Presidente, egregi Consiglieri, voglio ringraziarvi tutti, pubblicamente, per quello che state facendo in questo momento così difficile, interpretando, ciascuno con le proprie sensibilità e cultura, il ruolo che democraticamente la Città vi ha assegnato. Ho apprezzato e apprezzo chi, a suo modo, ha voluto dare suggerimenti, chi ha ritenuto correttamente di supportare, anche con il meditato silenzio, l’azione dell’Autorità Comunale, chi si è preoccupato di attivarsi materialmente a favore dei più fragili, di più se con dignitoso riserbo.

A tutti davvero grazie! Stiamo ancora nella fase della piena emergenza e l’Amministrazione deve procedere per atti monocratici, con il Sindaco che ha il dovere di gestire con i poteri emergenziali, derivati dalla normativa di riferimento, le varie delicate fasi. Verrà il momento, quando il Governo lo deciderà, tenendo conto anche delle disposizioni e provvedimenti regionali, in cui bisognerà programmare gli interventi di quella che viene definita la “fase 2”, attività che dovranno essere anzitutto previste in fase di programmazione della spesa.

Ci aspetta l’approvazione del bilancio, un atto che, in verità, già era stato licenziato dalla Giunta, ma che sicuramente avrà bisogno di essere rimodulato e conformato, nel limite delle economie riscontrate e delle risorse disponibili, alle sopravvenute esigenze della popolazione, delle imprese, delle libere associazioni. Sono convinto che il Consiglio contribuirà fattivamente con proposte, come sempre, chiare e utili alla Città. Dovremo operare con schemi agili e nello stesso tempo il più possibile partecipati, ove, immagino, possano essere parte attiva oltre che tutti noi, i rappresentati di categoria e le parti sociali.

Voglio infine condividere con voi il grazie che la Città deve a tutti quei dipendenti comunali e ai volontari della Protezione Civile che, ben oltre il dovere, stanno cooperando al mio fianco, quasi, h24, giorno dopo giorno, nella gestione dell’emergenza. A loro deve andare il nostro plauso per l’abnegazione e l’alto senso del dovere che stanno dimostrando. Formulando i migliori Auguri per una Santa Pasqua a voi e alle vostre famiglie, vi ringrazio ancora e vi Saluto con Cordialità☼.

Il Sindaco –

Segui »

Ti potrebbe interessare

Back to top button
Close