POLITICA

Anno scolastico 20/21: dal MIUR 1 milione di euro alla Provincia di Frosinone per la ripartenza in sicurezza

«Il capitolo sull'edilizia scolastica – ha detto il presidente Antonio Pompeo – è da sempre un settore prioritario della nostra agenda amministrativa».

Un milione di euro all’Amministrazione provinciale di Frosinone dal Ministero dell’Istruzione Scolastica per l’adeguamento di spazi e aule in ottemperanza alle normative anti-Covid al fine di consentire il ritorno tra i banchi in sicurezza dal 14 settembre prossimo.

Si tratta, nel dettaglio, dei Fondi Strutturali Europei di Programmazione 2014-2020, che saranno utilizzati negli oltre 60 edifici che ospitano gli istituti scolastici superiori, di competenza della Provincia che, attraverso una nota inoltrata a tutti i dirigenti scolastici, ha già avviato una ricognizione sullo stato delle strutture e chiesto direttamente al personale scolastico dirigente di segnalare gli interventi necessari al fine di consentire la ripresa delle lezioni in tempo utile, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid contenute nel ‘Piano Scuola 2020-2021′.
I finanziamenti ottenuti, dunque, saranno ripartiti nelle quattro aree del territorio provinciale (area Frosinone, area nord, area sud-est e area sud) con un importo di 50.000 euro per area relativamente alle forniture; gli altri 800.000 euro, a completamento del milione, saranno utilizzati, invece, per gli interventi di adeguamento di aule, laboratori e spazi comuni.

“Il capitolo sull’edilizia scolastica – ha detto il presidente – è da sempre un settore prioritario della nostra agenda amministrativa. Adesso, dopo l’emergenza sanitaria, la nostra attenzione è, se possibile, ancora più alta perché gli studenti e le loro famiglie devono poter essere tranquilli quando, il 14 settembre, suonerà nuovamente la campanella che segnerà il ritorno tra i banchi. Grazie alla sinergia dei nostri uffici con i dirigenti scolastici, le organizzazioni sindacali e tutto il personale impegnato nell’ambito della scuola, metteremo in campo tutti gli interventi necessari affinché la ripresa delle lezioni avvenga nelle ottimali condizioni di sicurezza per docenti e studenti”.

Anche i consiglieri delegati a Edilizia scolastica, Massimiliano Quadrini, e Pubblica Istruzione, , esprimono soddisfazione per i fondi stanziati: “Gli uffici del nostro Ente – dicono – hanno avviato una verifica dello stato degli edifici scolastici attraverso precise richieste ai dirigenti scolastici, invitandoli a fornire, già entro il prossimo 15 luglio, indicazioni sui lavori necessari e gli interventi da realizzare, d’intesa con i responsabili per la sicurezza dei relativi istituti, in modo tale da programmarli e completarli nel tempo che ci separa dalla ripresa delle lezioni”.

segui »

Ti potrebbe interessare

Back to top button
Close