CRONACA

AQUINO – Arrestato 25enne per “detenzione illecita, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti”

In casa del giovane i militari hanno trovato 1 kg di hashish e 11 mila euro in contanti.

Nel tardo pomeriggio di ieri, ad Aquino, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, nell’ambito delle attività finalizzate a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, disposte dal Comando Provinciale di , ha arrestato un giovane 25enne del luogo (già gravato da analoghe violazioni), poiché ritenuto responsabile del reato di “detenzione illecita, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti”.

La perquisizione stradale

Nello specifico – spiega il Comando Provinciale in una nota stampa – il giovane è stato fermato dai militari operanti mentre era alla guida di un’autovettura e, nel corso dei previsti controlli, i militari operanti hanno notato che il giovane assumeva un atteggiamento nervoso ed agitato. Tale comportamento ha fatto insospettire gli operanti tanto che hanno deciso di sottoporlo a perquisizione personale e poi estesa anche al veicolo stesso. I sospetti sono divenuti certezze quando nel corso della perquisizione personale lo stesso è stato trovato in possesso di gr. 11 di stupefacente del tipo “hashish” ed uno spinello.

La perquisizione in casa

Tenuto conto del permanere dello stato di agitazione del giovane e di quanto rinvenuto nel corso di una prima perquisizione personale e veicolare, la perquisizione è stata estesa anche presso la sua abitazione (eseguita anche con il supporto dei militari della Stazione di Piedimonte San Germano) ove – continuano i militari – è stato rinvenuto, abilmente occultato all’interno di un mobiletto in ferro, chiuso da un catenaccio e sito nella sua camera da letto, ulteriore sostanza stupefacente del tipo “hashish” (per un peso complessivo di circa kg 1 e suddivisa in 9 panetti), infiorescenze di “marijuana” (per un peso complessivo di gr. 165), un involucro contenente gr. 6 di “marijuana” nonché la somma in denaro contante di circa Euro 11mila, ritenuta frutto delle attività di spaccio, nonché materiale ritenuto idoneo per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Sequestro di soldi e stupefacenti

Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro. Ad espletate formalità di rito e così come disposto dalla competente A.G., – conclude il Comando frusinate – il giovane è stato accompagnato presso la sua abitazione, poiché sottoposto al regime degli “arresti domiciliari”, in attesa che venga svolta l’udienza di convalida, prevista nella giornata odierna.

Back to top button