CRONACA

Buschini vs Ottaviani, il Presidente del Consiglio Regionale contrario al “Consorzio dell’Alta Velocità” in Ciociaria

«Ottaviani, invece andare alla confusionaria ricerca di qualche merito attraverso iniziative che puntano a dividere il territorio anche di fronte a occasioni di rilancio come questa, contribuisca nel lavoro di azzeramento della burocrazia nel Comune capoluogo per accelerare i tempi».

“Credo sia meglio far cadere nel vuoto le dichiarazioni del sindaco di Frosinone in merito all’intenzione di voler creare un consorzio a supporto dell’Alta Velocità in Ciociaria. Di nuovi carrozzoni, farraginosi e inconcludenti, il nostro territorio non ne ha assolutamente bisogno. Certo che bisogna coinvolgere tutti gli attori all’interno di un progetto che come Regione Lazio, e grazie alla convenzione con Ferrovie dello Stato, abbiamo sostenuto per rivoluzionare radicalmente la nostra Provincia. Saranno innumerevoli i benefici che avremo con l’entrata nell’Alta velocità. Ma è bene che le Istituzioni facciano per intero la propria parte per agevolare gli sviluppi del progetto e che sia lasciato agli attori economici il compito di iniziative imprenditoriali derivanti e a supporto di questo straordinario investimento”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale PD, .

“Ottaviani – prosegue il Presidente del Consiglio Regionale – invece andare alla confusionaria ricerca di qualche merito attraverso iniziative che puntano a dividere il territorio anche di fronte a occasioni di rilancio come questa, contribuisca nel lavoro di azzeramento della burocrazia nel Comune capoluogo per accelerare i tempi. Con il presidente Zingaretti, per lungo tempo e sollecitati da cittadini e associazioni di pendolari, abbiamo lavorato con l’amministratore delegato di Ferrovie Battisti affinché la nostra provincia potesse essere protagonista di questo progetto. Ora è tempo di marciare uniti e non di piantare bandierine: il territorio aspettava questa occasione, non perdiamoci dietro la ricerca di inutili carrozzoni”.

Segui »

Ti potrebbe interessare

Back to top button
Close