domenica 9 Ottobre 2016

Comunità Montana: «No unanime all’impianto di compostaggio a Piedimonte San Germano»

La XV Comunità montana Valle del Liri, durante la riunione di consiglio tenutasi lo scorso 30 settembre 2016, ha votato all’unanimità contro la realizzazione di un impianto di compostaggio nel comune di Piedimonte San Germano.

“Metteremo in campo” – ha fatto sapere il presidente Gianluca Quadrini – “ogni iniziativa utile in difesa dell’attività agricola e della salute pubblica della la salvaguardia della qualità delle acque, dell’aria e dell’ambiente e trasmetteremo una copia della delibera di consiglio alla Regione Lazio”.
Il voto è stato preceduto da una relazione del presidente Quadrini, nella quale si illustravano i motivi dell’opposizione e che spiegava che, promotrice dell’iniziativa per la realizzazione dell’impianto, è la società Ares Ambiente s.r.l., con sede legale in Comune di Treviolo (BG). La società nel 2012 ha presentato istanza di Verifica di Assoggettabilità alla V.I.A. agli uffici della Regione Lazio che ha rilasciato, successivamente, la compatibilità ambientale in merito al progetto.

Tutto questo anche se vari enti competenti hanno riscontrato che la realizzazione dell’impianto inciderebbe negativamente sul sottosuolo e sulle acque sotterranee, sulla qualità dell’aria, sull’ambiente, sull’attività e produzione agricola e sulla salute pubblica. L’opposizione della XV Comunità montana arriva anche in considerazione del fatto che, l’area interessata dalla realizzazione dell’impianto di compostaggio, è ubicata in prossimità delle frazioni abitate di Volla e Ruscito del comune di Piedimonte San Germano, in prossimità del limite di confine con il Comune di Villa Santa Lucia.

Inoltre, gli effetti conseguenti all’attivazione dell’impianto in oggetto andrebbero ad appesantire una situazione di carico ambientale già ai limiti, in un’area sicuramente non idonea ad ospitare insediamenti altamente impattanti per tutto l’ecosistema, soprattutto in considerazione degli effetti cumulativi derivanti dagli altri impianti presenti. Esiste, infatti, già l’“Ecocentro” che provvede allo smaltimento dei rifiuti differenziati prodotti dai comuni di Piedimonte San Germano, Villa Santa Lucia, Aquino e Colle San Magno. A pochi chilometri di distanza, inoltre, nel comune di Colfelice è presente un impianto di selezione dei rifiuti urbani-linea di compostaggio e nel comune di San Vittore del Lazio è presente un termovalorizzatore.

Ulteriore motivo di contestazione è che l’impianto dovrebbe essere realizzato nei pressi di corsi d’acqua importanti. “Considerato” – dichiara Quadrini -“che la XV Comunità Montana è, tra l’altro, portatrice di un interesse qualificato, consistente nella garanzia del diritto alla tutela dell’attività agricola e della salute pubblica attraverso la salvaguardia della qualità delle acque, dell’aria e dell’ambiente, faremo tutta l’opposizione possibile per evitare che questo impianto venga realizzato”.

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Presidente XV Comunità montana Valle del Liri

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Roma

A pochi passi dal Vaticano abbiamo scoperto un luogo che tratta la clientela con una cura eccezionale: The Center of Rome Bed and Breakfast.

SPONSOR

Lo spider più venduto al mondo compie 30 anni. Vieni a provare la vettura oggi stesso da Jolly Auto, concessionaria Mazda per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Da oggi presso Jolly Rent Frosinone è disponibile anche sui veicoli commerciali FCA.

Land Rover

Non si tratta di un semplice restyling quello che caratterizza la Land Rover Discovery Sport 2020 in uscita il prossimo autunno.