POLITICA

Domenica 7 Giugno riapre il Museo Historiale di Cassino

L'annuncio dell’assessore alla Cultura, Danilo Grossi. Il Comune aderisce al progetto ”Le domeniche del sistema” proposto da SIF Cultura.

“Domenica 7 giugno riapre il Museo Historiale di Cassino – annuncia l’assessore alla Cultura del Comune . “Dopo la chiusura forzata dovuta alla emergenza Covid, avuta negli scorsi mesi, abbiamo deciso di riaprire, seppur rispettando tutte le normative e le restrizioni dovute alla sicurezza, perché è importante che luoghi importanti del nostro circuito culturale possano riprendere le attività. Come Comune, abbiamo voluto aderire dunque al progetto ”Le domeniche del sistema” proposto da SIF Cultura, la rete di musei e di luoghi della cultura della Provincia di Frosinone. Grazie a tale progetto tutte le domeniche di giugno, luglio ed agosto avremo la possibilità di accogliere visitatori nel museo Historiale di Cassino, come negli altri 16 musei della nostra Provincia che fanno parte del Sistema. Ringrazio il comune di Frosinone, Comune Capofila del Progetto e tutti coloro che anche in questo periodo hanno lavorato per raggiungere questo risultato.

In un momento in cui, proprio a causa del Covid, diventa centrale il turismo di prossimità, la riorganizzazione di una rete di 16 musei del Territorio che sarà possibile visitare acquistando una sola card del valore di 5 euro diventa una grande possibilità per la promozione territoriale di tutta la Provincia di Frosinone e dunque della città di Cassino che è orgogliosa di mostrare il meraviglioso Museo Historiale”.

“Riuscire a riaprire il Museo Historiale, nonostante l’emergenza che abbiamo vissuto e che ancora stiamo vivendo, era un risultato a cui voleva giungere al più presto” dichiara il direttore del Museo Historiale Gaetano De Angelis Curtis, nominato appena da qualche settimana. “A causa delle restrizioni dovute al Civid sarà possibile visitare il museo solo a gruppi da 5 per un totale di tre turni ogni domenica. Stiamo però lavorando con l’Amministrazione per fare in modo che già dai prossimi mesi possano allargarsi i giorni di visita e si possano proporre dei progetti culturali al suo interno. E’ un lungo lavoro che andrà fatto nei prossimi mesi per riportare il Museo Historiale nella centralità che merita, valorizzando anche tutto il patrimonio storico e documentale che la città di Cassino può mostrare. Questo è solo il primo passo della ripartenza.”

La card ha il valore di 5 euro e ha validità 12 mesi. Grazie alla card oltre al Museo Historiale di Cassino, sarà possibile visitare nelle domeniche dei mesi estivi il Museo archeologico di Frosinone, il museo degli strumenti musicali popolari dal mondo, alla biblioteca del teatro, all’archivio storico comunale e a Palazzo Gallio-teatro di corte-Galleria (Alvito); il museo della città Khaled al Asaad (Aquino); il museo archeologico di Atina e della Valle di Comino “G.Visocchi” e archivio comunale (Atina); il museo della pietra e archivio storico comunale (Ausonia); il Museo civico archeologico e archivio storico comunale (Castro dei Volsci); il museo archeologico “Maiuri” (Ceprano); il Museo della civiltà contadina e dell’ulivo, biblioteca comunale e area archeologica (Pastena); il Museo della Pastorizia, archivio storico comunale (Picinisco); il Museo del Tabacco, museo delle battaglie Monte Leuci, biblioteca comunale e archivio storico comunale (Pontecorvo); il Museo dell’energia, archivio storico comunale, area archeologica san Silvestro (Ripi); il museo civico demoetnoantropologico (Vallecorsa); il museo civico archeologico (Veroli); il museo diocesano di Ferentino, biblioteca diocesana del seminario vescovile di Ferentino, archivio storico della diocesi (Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino); l’archivio famiglia Sipari (Alvito); il museo della Ferrovia della Valle del Liri (Arce); il Museo Académie Vitti (Atina); il Museo naturalistico e della tradizione erboristica, biblioteca territoriale e ambientale (Collepardo); la biblioteca di Oltre L’Occidente (Frosinone).
Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 0775 212314 (dal martedì al venerdì mattina ore 9.00-12.00) oppure scrivere alla mail info@sifcultura.it.

segui »

Ti potrebbe interessare

Back to top button
Close