CRONACA

Due arresti per furto da parte della Polizia Stradale

Per aprire la macchina i ladri hanno utilizzato un dispositivo interdittore di frequenza.

Nella tarda mattinata odierna, nel corso di un servizio appositamente organizzato per il contrasto del fenomeno dei furti nelle Aree di Servizio, gli operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino hanno proceduto all’arresto di due persone per il reato di furto su autovettura.

I due uomini, entrambi ventiduenni di origine campana – si legge nella nota stampa divulgata dalla Questura di Frosinone – erano arrivati presso l’area di servizio Casilina Est dell’A/1 a bordo di una Fiat Panda con targa italiana. Il personale impegnato nel servizio li ha notati aggirarsi tra i veicoli in sosta e li ha prontamente bloccati dopo che gli stessi avevano aperto lo sportello di una Ford Mondeo, asportando prodotti elettromedicali per un valore superiore ai 15.000 euro.

La vettura risultava appartenere ad un medico diretto presso un ospedale romano. All’interno della Fiat Panda, a seguito della perquisizione è stato trovato un dispositivo interdittore di frequenza, utilizzato per aprire facilmente le autovetture, unitamente ad uno “scanner radio” per intercettare le frequenze radio “Polizia”, oltre ad un PC portatile con altri effetti personali, questi ultimi risultati precedentemente asportati nella mattinata da un veicolo in sosta nell’Area di Servizio Teano. I due sono stati tratti in arresto in flagranza per furto aggravato.

Fonte: Due arresti per furto da parte della Polizia Stradale

Ti potrebbe interessare

Back to top button