POLITICA

FROSINONE – Dehors: aree pubbliche gratuite per riattivare l’economia

I dettagli del piano approvato dalla Giunta Ottaviani.

La giunta Ottaviani, su indirizzo dell’assessorato al commercio, coordinato da Antonio Scaccia, ha approvato la delibera attraverso cui è stata disposta l’assegnazione gratuita di suolo pubblico ad attività commerciali di somministrazione di alimenti e bevande – bar, pizzerie, tavole calde, ristorazione e simili – dislocate sia nella parte alta che in quella bassa della città.

Già lo scorso anno, la Giunta aveva consentito, in deroga ai limiti del vigente regolamento, la possibilità di utilizzare anche gli spazi pubblici, fermo restando le distanze necessarie di viabilità, mediante semplice comunicazione ed illustrazione della disposizione degli spazi di occupazione del suolo pubblico.

Il provvedimento comunale recepisce anche le disposizioni governative che consentono, dal 26 aprile 2021, nella zona gialla, le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, anche a cena, nel rispetto dei limiti orari e dei protocolli in materia di prevenzione sanitaria adottati.
La delibera prevede, quindi, fino al termine delle disposizioni legislative, una maggiore disponibilità all’occupazione del suolo pubblico in favore delle attività commerciali relative alla somministrazione di alimenti e bevande – bar, pizzerie, tavole calde, ristorazione e simili – al fine di evitare l’aggregazione di più persone all’interno degli indicati locali di somministrazione e garantire il distanziamento sociale. È consentita inoltre, in deroga temporanea al Regolamento di occupazione di suolo, mediante l’installazione di manufatti e strutture amovibili – i dehors – la semplificazione del procedimento relativo al rilascio della autorizzazione per l’occupazione del suolo pubblico, limitatamente alle “pedane” del citato Regolamento, che dovrà essere rilasciata dal Servizio Economico SUAP entro il 15° giorno dalla data di presentazione dell’istanza da presentare esclusivamente a mezzo del portale telematico SUAP “impresainungiorno”, con l’obbligo di allegare la documentazione tecnica necessaria prevista nel richiamato Regolamento di occupazione del suolo pubblico. Gli esercenti che hanno già presentato le comunicazioni tramite il portale telematico “impresainungiorno” allegando le planimetrie di occupazione degli spazi antistanti gli esercizi commerciali di somministrazione, in deroga alle disposizioni vigenti, se intendono confermare le occupazioni esistenti, ossia senza alcuna variazione, potranno effettuarlo mediante semplice comunicazione al Servizio Economico SUAP, sempre tramite l’indicato portale telematico, per l’ulteriore periodo stabilito dalla predetta normativa vigente, mentre in caso di ulteriori spazi all’aperto di diversa dimensione dovranno produrre, oltre alla comunicazione, anche le planimetrie e la documentazione attestante la collocazione delle strutture amovibili e gli spazi necessari di occupazione di suolo pubblico, della cui autorizzazione si conferma il silenzio assenso entro 15 giorni. Al fine di aiutare le attività di somministrazione di alimenti e bevande, è possibile stabilire una ulteriore deroga nei periodi di fruizione delle isole pedonali (per l’iniziativa “A passeggio per 2 km”), permettendo agli esercenti, in tali periodi, una maggiore fruizione degli spazi di occupazione del suolo pubblico per le sole giornate di attivazione delle isole, utilizzando in tal modo anche la sede stradale di chiusura al traffico, fermo restando i principi di distanziamento ed evitando possibili assembramenti di pubblico, con possibilità di occupare la superficie esterna fino al 150% di quella interna, salvo la possibilità di emettere provvedimenti specifici, volti alla disciplina e regolamentazione delle situazioni di contiguità, da parte dell’ufficio commercio. È fatto infine obbligo di posizionamento di addobbi floreali con essenze stagionali su tutto il perimetro dell’occupazione, mediante la posa in opera di vasi e/o altri contenitori che soddisfino quanto più possibile gli indici del decoro urbano, allo scopo di armonizzare l’ambiente esterno con il contesto architettonico circostante. Il provvedimento avrà validità da maggio fino ad ottobre. Il progetto, secondo le indicazioni del sindaco, , si propone, da un lato, di favorire occasioni di socializzazione e, dall’altro, di promuovere le attività commerciali di bar, pub e ristorazione, su tutto il territorio comunale, evitando assembramenti e nel rispetto del distanziamento sociale, comunque previsto dalle norme per il contenimento delle criticità sanitarie. L’iniziativa sarà coordinata e integrata anche con quella promossa dall’assessorato al centro storico di Rossella Testa, denominata “Le terrazze del Belvedere” che, per il secondo anno, contribuirà alla valorizzazione dei viali della parte alta della città, soprattutto nelle stagioni primaverili e autunnali.

Back to top button