POLITICA

ISOLA DEL LIRI – Disposizioni Covid-19: fiere del Crocifisso e di Ferragosto spostate a Pirandello

Il Sindaco: «Siamo certi che tutto si svolgerà nel rispetto delle regole come avviene oramai da qualche mese».

Con ordinanza n. 76 del 07.07.2020 il sindaco , a seguito di numerosi incontri con associazioni del settore, Responsabili e Consiglieri Comunali, abbiamo deciso di spostare la sede di svolgimento delle consuete Fiere del SS. Crocifisso, 12 luglio, e dell’Assunta, 15 agosto.

Quest’anno infatti, vista l’emergenza Covid19 che prevede numerose direttive in materia di distanziamento sociale e tutela della salute, ma visto anche l’ottimo risultato ottenuto con lo spostamento del mercato settimanale, anche queste due fiere si svolgeranno nell’area di Via Pirandello e nelle strade limitrofe.

“Come tutti sappiamo, non è stato semplice affrontare un evento emergenziale come quello del Covid19, afferma il sindaco Massimiliano Quadrini, ma nonostante tutto l’Amministrazione comunale ha sempre cercato di venire incontro alle esigenze di ognuno. Il Ss. Crocifisso è una di quelle feste che ha radici profonde nell’anima dei nostri concittadini, una tradizione che tutti aspettano con gioia e tanto impegno organizzativo, sia del Comitato festeggiamenti sia dell’amministrazione.

Dopo numerosi incontri si è confermata la volontà politica di proseguire nello svolgimento delle fiere, nel totale rispetto delle normative Covid19 e l’unica collocazione agevole per garantire distanziamento e sicurezza, vede confermata quella dell’attuale mercato settimanale di Via Pirandello. Siamo certi che tutto si svolgerà nel rispetto delle regole come avviene oramai da qualche mese”.

“Sono soddisfatto del risultato ottenuto dopo i nostri incontri organizzativi, ringrazio il Sindaco, l’Associazione Ambulanti Oggi, l’Ufficio Commercio e la Polizia Locale, afferma il consigliere Delegato al Commercio Gianluca Venditti. Tutti abbiamo lavorato sinergicamente per ottenere una soluzione sicura ed agevole sia per gli ambulanti che per gli acquirenti. Qualche modifica è stata apportata per l’assegnazione dei posteggi ed abbiamo esentato dal pagamento del Canone di occupazione del suolo pubblico gli operatori fieristici, al fine di sostenere un settore molto provato durante il lockdown”.

segui »

Ti potrebbe interessare

Back to top button
Close