15 novembre 2016 redazione@ciociaria24.net
LETTO 1.093 VOLTE

La Corte dei Conti promuove il Comune di Arpino!

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Da Mauro Visca, componente staff Sindaco di Arpino Renato Rea

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Da Mauro Visca, componente staff Sindaco di Arpino Renato Rea

«La Corte dei Conti Lazio, con nota del 10 novembre 2016, ha approvato la rimodulazione del Piano di riequilibrio pluriennale proposto dal Comune di Arpino. Non è stato semplice giungere a questo risultato, ma l’obiettivo era di enorme importanza! Compiere questi ulteriori sacrifici, non dichiarando il dissesto e ciò che avrebbe comportato per il territorio, per le imprese ecc. ha richiesto analisi minuziosa ed impegno enorme ma ora la soddisfazione ripaga.

L’Amministrazione si è trovata a dover fronteggiare i tagli da parte dello Stato che hanno, per l’ ennesima volta, spostato l’ ago della bilancia della già precaria situazione economica del paese. Ma non si è scelto di smettere di combattere pur di onorare gli impegni con i cittadini, bensì di farcela ancora!

Il benestare della Corte dei Conti non era affatto scontato e solo dinanzi ad un piano concreto e coerente poteva esprimersi come ha fatto. Infatti tutto è stato elaborato secondo quanto la legge permette, ad iniziare dalla rimodulazione dei contratti di servizi, che oggi costan meno , pur mantenendo eguali standard! Sono stati rivisti i salari accessori, le indennità! L’Attenzione alle entrate tributarie, all’ottimizzazione degli immobili comunali hanno contribuito a questo risultato. Certo, per altri politici, sarebbe stato più semplice dissestare , e così infischiarsene di coloro che hanno ad esempio prestato servizio per il Comune e non sono stati mai pagati, come imprese, operai, e tutto ciò che vi ruota intorno e cioè le famiglie.

Noi ne abbiamo fatto un problema oltre che economico, di serietà, quella serietà che un Comune e cioè lo Stato, deve mostrare ai propri cittadini . Questo è un valore per noi incommensurabile soprattutto in un momento storico dove l’ onore, la corresponsione del lavoro altrui, il rispetto, son concetti ben lontani da tanta politica».

scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App
Menu