NOTIZIE

Meteo 8 Gennaio: torna la pioggia

Termina il periodo di bel tempo e torna l'inverno.

Cambia il tempo secondo quanto riportato nel bollettino di vigilanza metereologica divulgato oggi dalla Protezione Civile. Queste le previsioni per Domenica 8 Gennaio 2023:

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale in particolare nella seconda parte della giornata, su Liguria centro-orientale, settori settentrionali della Toscana, crinali dell’Appennino emiliano e settori orientali del Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino a elevati su Liguria di Levante, alta Toscana e puntualmente sui citati settori emiliani;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale in particolare nella seconda parte della giornata, sui restanti settori di Toscana e Friuli Venezia Giulia, sui settori alpini e prealpini orientali della Lombardia, sul Trentino meridionale e sui settori prealpini del Veneto, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;

da isolate a sparse sul resto del Nord e della Sardegna e, prevalentemente dalla serata, su Marche, Umbria, Lazio, settori occidentali e rilievi del versante orientale dell’Abruzzo, Molise occidentale, Campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: al di sopra degli 1000-1300 m sui settori alpini, localmente a quote inferiori su Alto Adige e Valle d’Aosta, con apporti al suolo generalmente moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in rialzo anche sensibile le massime su Emilia-Romagna orientale e basso Veneto.

Venti: tendenti a forti sud-occidentali su Sardegna e Golfo Ligure, con rinforzi di burrasca sui rilievi dell’isola maggiore; tendenti a forti dai quadranti meridionali sui settori adriatici centro-settentrionali e localmente su coste ed arcipelago della Toscana, sulla Sicilia occidentale e sulla Puglia; da forti a burrasca sud-occidentali sui crinali dell’Appennino settentrionale, in estensione a quello centrale, campano e lucano, e localmente sui settori alpini.

Mari: molto mosso, tendente ad agitato, il Mar di Sardegna; molto mossi il Mar Ligure e il Tirreno settentrionale; tendenti a molto mossi dal pomeriggio-sera il Tirreno centrale, il Tirreno meridionale settore ovest, il Canale di Sardegna e l’alto Adriatico.

Back to top button