5 Dicembre 2019 21:39

SORA – Ambiente Surl: un 2019 da incorniciare

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

Da alcune settimane è in pieno svolgimento una mastodontica campagna di sensibilizzazione voluta fortemente dalla società Ambiente Surl, società interamente partecipata dal Comune di Sora. L’obiettivo principale dell’iniziativa è stimolare gli studenti del territorio affinché mostrino un atteggiamento più propositivo verso la raccolta differenziata dei rifiuti e siano consapevoli di tutti i vantaggi che essa produce.

La campagna e il concorso

«La campagna, iniziata il 13 novembre, si concluderà il 21 dicembre – dichiara l’amministratore unico dott. Ennio Mancini. Finora abbiamo coinvolto più di 1.200 allievi tra scuole elementari, medie e superiori, con incontri che hanno avuto luogo nei vari istituti cittadini e nell’ambito dei quali abbiamo fornito tutte le soluzioni idonee per una corretta raccolta differenziata, ma soprattutto sull’importanza che la stessa riveste nella nostra quotidianità. Non solo: ai abbiamo promosso un concorso che prevede la stesura di un tema incentrato sulle procedure di raccolta svolte nei vari paesi dell’UE. Una volta terminata la fase di elaborazione dei testi si passerà al giudizio: la classe che otterrà il maggior punteggio sarà premiata con prodotti riciclati, sempre con lo scopo di mantenere viva l’attenzione nell’ambito studentesco sul valore sociale e soprattutto sulle opportunità economiche che possono prender forma con una efficace gestione della differenziata».

Sora città già virtuosa

Ma Ambiente Surl, con la sua esperienza quasi ventennale sul territorio sorano, non è solo educazione: grazie alle tante famiglie virtuose già esistenti in città, difatti, la società partecipata dal Comune di Sora può vantare numeri decisamente invidiabili. «A livello regionale – afferma il dott. Ennio Mancini – siamo al primo posto con il 65% di raccolta differenziata, mentre su scala nazionale siamo terzi, pari merito con altre città, per quel che concerne la raccolta differenziata porta a porta. Se si pensa che la percentuale media italiana per quel che riguarda proprio la differenziata, è pari al 43%, ci rendiamo conto di quanto siano ben educati, dal nostro punto di vista, i sorani. Quello che si vede sui social e a volte anche sui giornali, purtroppo, non corrisponde a verità: dieci e anche venti buste abbandonate in strada, come pure altra sporcizia, non fotografano adeguatamente la realtà dei fatti, ovvero che i cittadini di Sora, sia i privati che le attività commerciali ed industriali, sono davvero encomiabili per ciò che riguarda la raccolta dei rifiuti. Per loro parlano i numeri».

Puntare ancora più in alto

Tutti questi bei dati non rappresentano un punto d’arrivo per la società Ambiente, bensì uno “start”: «Il nostro obiettivo – dichiara il Direttore, Orlando Pizzuti – è arrivare a una percentuale di raccolta pari all’80%, cioè in linea con i migliori standard nazionali. C’è da dire, tuttavia, che già attualmente, se si considerano anche i conferimenti di una percentuale di rifiuti, che non passano attraverso noi ma vanno direttamente verso le piattaforme di raccolta, cioè quelli prodotti dai centri commerciali, che tale percentuale sarebbe già realtà. Ma noi, in ogni caso, dobbiamo regolare la nostra azione in base ai numeri realmente prodotti dall’azienda: ecco perché, per avere risultati ancora più importanti diventa fondamentale sensibilizzare maggiormente i giovani, cioè coloro che nel prossimo futuro formeranno una famiglia e, grazie alle campagne scolastiche, saranno già “programmati” per gestire correttamente i rifiuti prodotti nelle loro abitazioni. In buona sostanza stiamo seminando bene oggi per raccogliere ottimi frutti domani».

Rifiuto uguale opportunità economica

Per concludere, un progetto ambizioso. A parte le invidiabili percentuali di raccolta ed i “record”, come il primo posto tra i comuni con 25 mila abitanti nella raccolta degli imballaggi in vetro, c’è un aspetto del ciclo dei rifiuti che stenta ancora a decollare e che secondo il management della società Ambiente potrebbe davvero diventare un’opportunità occupazionale, completando il quadro e trasformando Sora in un esempio da seguire ancor più di quanto lo sia oggi. «Dal recupero del frascame che può essere riutilizzato come fertilizzante, a quello degli alimenti prossimi alla scadenza, come pure farmaci e tanti altri prodotti: sono tante – afferma il dott. Mancini – le opportunità grazie alle quali i rifiuti diventano ricchezza, sotto forma di guadagni o benefici fiscali. Il discorso è ambizioso, lungo e articolato, ma soprattutto necessita di una sponda convinta da parte delle istituzioni. Il tessuto sociale qui a Sora è molto ricettivo e autorizza a poter pensare di organizzare una nuova economia capace di intercettare le opportunità offerte dalla corretta gestione dei rifiuti. Serve solo tanta volontà».

Ambiente App

La guida innovativa per la raccolta differenziata, compatibile con tutti i dispositivi smartphone e tablet iOS e Android.

  • Dove lo butto?
    L’elenco dettagliato di tutti i tipi di rifiuti da smaltire con le corrette collocazioni, numeri utili, giorno del ritiro “porta a porta” e mappe.
  • Centri di Raccolta e Riuso
    Il centro di raccolta più vicino a te visualizzato su una mappa che funziona anche se non hai una connessione internet disponibile.
  • Calendario
    Avrai sempre a portata di mano il calendario della raccolta differenziata della tua zona, con un semplice tocco sul tuo dispositivo mobile

Clicca qui per scaricare la versione per iOS
Clicca qui per scaricare la versione per Android

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Come vivere tre giorni da sogno nella Città Eterna spendendo una cifra ragionevole senza rinunciare alla qualità del soggiorno.