POLITICA

ALATRI – Maurizio Cianfrocca: «Favorevole all’acquisto del Convento come lo ero per il Politeama»

Le dichiarazioni del candidato a Sindaco nella coalizione che comprende "Alatri Bene Comune", "Alatri Comunità", "Forza Italia", "Fratelli d’Italia", "Lega" e "Patto Civico".

In questi giorni il tema del possibile acquisto del Convento della Calvariane è uno dei più sentiti ad . L’immobile che si trova nel cuore del centro storico è in disuso da alcuni anni ed è ora finito all’asta per 291.000 euro. Alcuni consiglieri di minoranza hanno rivolto un appello all’amministrazione per tentare di acquistarlo. Un appello al quale si unisce anche Maurizio Cianfrocca, candidato sindaco nella coalizione che comprende Bene Comune, Alatri Comunità, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Patto Civico.

Cianfrocca però ci tiene a fare alcune precisazioni: «Il mio parere rimane favorevole perché entrare in possesso di questo immobile rappresenterebbe una grande opportunità sotto tutti i punti di vista. Ciò però che mi fa riflettere è l’atteggiamento del consigliere Maurizio Maggi che nel 2015, da esponente della maggioranza, non fece sentire la propria voce affinché il comune acquistasse il Cinema Politeama, poi venduto per poco più di 80.000 euro. Forse l’esperienza ha insegnato qualcosa oppure c’è ancora l’abitudine di cambiare la propria opinione a seconda dei banchi che si occupano in Consiglio? Maggi ha risposto, commentando un post sul mio profilo personale che dei problemi tecnici non rendevano conveniente l’acquisto del Politeama ma la relazione di cui parla uscì fuori solamente dopo la vendita dell’immobile a un privato. Secondo me, invece, il Politeama avrebbe potuto significare molto per la nostra città soprattutto perché, contrariamente al Convento, non avrebbe avuto necessità di interventi importanti. In quei tempi, ci tengo a sottolinearlo, l’unica voce che esortava il Comune ad acquistare quella struttura era la mia. La stessa voce che, per coerenza, si unisce al coro di chi afferma ora l’importanza dell’acquisizione del Convento delle Calvariane», conclude Cianfrocca.

Comunicato stampa

Back to top button