CRONACA

Antitrust multa Amazon, la nota di Consumerismo

Il presidente, Luigi Gabriele: «Ora altre autorità europee indaghino sulla posizione dominante della società che si riflette sui servizi resi ai consumatori».

Consumerismo No Profit esprime soddisfazione per la multa da 1,12 miliardi di euro inflitta dall’Antitrust ad Amazon per abuso di posizione dominante.

«Amazon ha letteralmente sconvolto il sistema delle vendite, non sempre in maniera positiva – spiega il presidente di Consumerismo, Luigi Gabriele – Il prezzo della crescita di Amazon e delle politiche commerciali messe in atto dal colosso è stato pagato dal commercio di prossimità, con i negozi fisici che fanno sempre più fatica a resistere alla concorrenza dell’e-commerce. Adesso scopriamo che i vantaggi acquisiti nel tempo da Amazon e lo stravolgimento del settore del commercio potrebbero non essere dovuti a meccanismi efficienti ma a comportamenti scorretti che, stando ai rilievi dell’Antitrust, realizzano un abuso di posizione dominante».

«E se saranno confermate le accuse dell’Autorità, Amazon potrebbe aver monopolizzato la logistica non a vantaggio del sistema produttivo ma solo per trarne benefici ed instaurare una posizione dominante sul mercato, con conseguenti danni per i consumatori che si rivolgono al comparto dell’e-commerce» – conclude Gabriele.

Ti potrebbe interessare

Back to top button