CRONACA

Arrivato dall’Ucraina nel grembo della sua mamma, è nato la scorsa notte a Cassino. Benvenuto Davide!

Un'immagine piena di vita che ci conforta in questi giorni di morte e distruzione.

Davide è tra noi. Senza la guerra sarebbe nato in Ucraina, magari con un altro nome. Ma che differenza fa? L’importante è che sia nato, perché il suo cielo è il nostro stesso cielo. La mamma, Terlak Oksana, 31 anni, è una delle una delle tante donne fuggite dal suo Paese, giunto quasi a un mese di conflitto.

Non abbiamo idea di quante vite siano state spezzate nell’ultimo mese. Ci fidiamo dei numeri che vengono divulgati, numeri che spaccano il cuore se pensiamo a quanti figli, quante mogli, padri, madri, fidanzate, devono già piangere i loro cari ma solo virtualmente, perché non sanno neanche in quale fossa comune sono stati sepolti.

Davide – scrive Alberto Simone su Leggocassino.it – è nato all’ospedale “Santa Scolastica” di , è un magnifico bambino e pesa 3,5 kg. Eccolo qui, insieme alla sua coraggiosa mamma. Davide e Terlak sono ospiti presso la famiglia Colella di Cassino.

Ti potrebbe interessare

Back to top button