NOTIZIE

Caso complesso bimba malata: precisazioni della Asl Frosinone

La ASL di Frosinone ha preso in carico la paziente e sta affrontando la situazione in stretto contatto con l’Ospedale Bambino Gesù, attivando un percorso che consentirà alla piccola paziente di essere assistita con la dovuta attenzione e professionalità presso le nostre strutture ospedaliere e territoriali.

«In merito ai fatti raccontati dalla stampa sul caso complesso di una bimba malata, la ASL di ci tiene a fare sapere che situazioni cliniche, soprattutto quelle pediatriche o di casi gravi, non andrebbero mai esposte per opportunità e per delicatezza della materia.

Peraltro nulla di quanto riportato ha fondamento se non che ci sono tutti i giorni casi complicatissimi e delicati che mai come ora vengono trattati con estrema attenzione, cercando tutte le soluzioni possibili per risolverli pur nella loro estrema gravità.

La ASL di ha preso in carico la paziente e sta affrontando la situazione in stretto contatto con l’Ospedale Bambino Gesù, attivando un percorso che consentirà alla piccola paziente di essere assistita con la dovuta attenzione e professionalità presso le nostre strutture ospedaliere e territoriali.

«In nessun momento la pediatria della nostra azienda si è disinteressata per questa situazione così delicata, né in nessun altro caso, dando sempre le risposte opportune – ha commentato Antonio Niccoli, direttore della UOC pediatria del Polo unificato Frosinone- – anche attivando, come in questo caso specifico, un percorso personalizzato».
L’attuale Direzione strategica, insieme ai pediatri – sia ospedalieri che di libera scelta – e ai servizi territoriali, sta costruendo nuovi percorsi per dare risposte sempre più efficaci e umane ai piccoli pazienti e alle loro famiglie, come finora non era stato mai fatto.

La ASL di ha sottoscritto una convenzione per cui dal 1 novembre, i professionisti dell’Ospedale Bambino Gesù e del Campus Biomedico collaboreranno attivamente con i colleghi della ASL di Frosinone per affrontare i sempre più numerosi casi di pediatria complessa che ci sono nel nostro territorio».

Comunicato stampa Asl

Ti potrebbe interessare

Back to top button