NOTIZIE

Come decidere a quale roulette giocare? Le varianti principali

Di versioni ne esistono più d'una e per chi vuole giocare online è importante saperle distinguere.

La roulette nutre il nostro immaginario da decenni, soprattutto grazie a film e serie tv come Peaky Blinders che hanno raccontato il brivido del gioco al casinò attraverso il rollare di una piccola sfera sul disco e le puntate sul tavolo verde. Pari e dispari, rosso e nero, zero e doppio zero, il croupier che chiude con “les jeux sont faits” e poi “rien ne va plus”: ci sembra di sapere tutto, ma è davvero così?

La roulette è in effetti molto semplice, consiste in una serie di numeri, indicativamente dallo 0 al 36, incasellati su un disco e divisi tra rosso e nero. Il croupier attiva il disco girandolo e invitando a procedere con le puntate, la pallina sul disco in direzione contraria e mentre la pallina è ancora intenta a girare e le puntate si susseguono sperando di indovinare la casella su cui si fermerà, chiama l’ultima puntata e poi chiude il gioco, in attesa che la pallina si fermi su uno dei settori numerati.

Di versioni però ne esistono più d’una e per giocare online roulette è importante saperle distinguere. Partiamo dalla più famosa, quella francese, paese in cui il gioco nasce nel corso del ‘700. I numeri vanno dallo 0 al 36, non vi è infatti il doppio zero, e il gioco viene gestito dal croupier in francese, come ci si può immaginare, e oltre alle frasi che ricordiamo tutti perché entrate anche tra i nostri modi di dire, ci troveremo a dover comprendere anche termini come “passe” o “manque” che definiscono specifici gruppi di numeri o anche zone del disco numerato.

La roulette americana si distingue dalla francese per pochissimi dettagli, ovvero la presenza del doppio zero. Zero e doppio zero sono i numeri che fanno vincere il banco, si comprende perciò che nella versione americana al banco si aggiunge un vantaggio non indifferente. In più, le caselle dei numeri non si presentano allo stesso modo della roulette francese, le zone sono diverse.

Concludiamo con la roulette europea, che cerca di mettere d’accordo le due versioni divise dall’oceano. Somiglia molto più alla francese (sparisce il doppio zero, la ruota è suddivisa allo stesso modo), ma sul tappeto verde le puntate per pari e dispari o rosso e nero avvengono in una zona dedicata e la lingua con cui si coordina il gioco è l’inglese al posto del francese.

Cosa può quindi spostare la nostra preferenza su uno o sull’altra? Il doppio zero della roulette americana incide sicuramente di più della lingua, ma in fondo è sempre una questione di gusti: se la versione d’oltreoceano ha resistito fino a qui significa anche che il maggior vantaggio del banco non è percepito come troppo condizionante.

Back to top button