NOTIZIE

Covid, l’Austria avvisa i non vaccinati: in caso di nuova ondata pandemica restrizioni solo per loro

Il sistema sanitario austriaco ha fatto registrare un consistente numero di pazienti in terapia intensiva. Il cancelliere non ha usato mezze misure per avvisare "indecisi e attendisti.

Perentoria sortita del cancelliere austriaco Alexander Schallenberg «Non vediamo la pandemia nello specchietto retrovisore, stiamo invece andando verso una pandemia dei non vaccinati», ha dichiarato.

Attualmente nel paese sono occupati 224 posti in terapia intensiva. Al raggiungimento di quote superiori scatteranno determinate sanzioni per i non vaccinati come divieti d’accesso a bar, ristoranti, stadi, teatri, ecc.

«Ai non vaccinati – ha sottolineato Schallenberg – deve essere chiaro che non solo responsabili della loro salute, ma anche di quella degli altri. Non è ammissibile che il sistema sanitario venga sovraccaricato per colpa di indecisi e attendisti».

Back to top button