POLITICA

Ferentino, il Sindaco Pompeo alla minoranza: «Confronto sulle necessità della città»

Incontro con i consiglieri Collalti, Zaccari e Berretta

«In questa fase così delicata e particolare causata dalla pandemia c’è bisogno dell’ascolto e del confronto con tutti. Per questo motivo ho voluto incontrare i consiglieri di minoranza del Comune di Ferentino». Così il sindaco ha voluto spiegare la riunione con i consiglieri Franco Collalti, Luca Zaccari e Maurizio Berretta.

«Nel rispetto dei ruoli e della normale dialettica tra maggioranza e minoranza – ha continuato il primo cittadino – considerata la fase non certo ordinaria che ci caratterizza, ho ritenuto opportuno discutere delle prospettive e delle problematiche della nostra città, delle possibili soluzioni e dei progetti in cantiere, delle opportunità che il PNRR mette a disposizione degli enti locali. L’ho voluto fare perché ho sempre pensato che pur partendo da posizioni distanti, comunque occorre mettere al primo posto l’interesse della nostra comunità. E per raggiungere questo obiettivo non bisogna tralasciare nessun aspetto e nessun contributo. Con i consiglieri c’è stato un confronto franco, leale e costruttivo, senza sconti da parte dei presenti, ma sicuramente utile per disegnare i contorni di un futuro a breve termine della nostra città più aperto e che non trascuri nessuna posizione. Quello che si decide oggi, infatti, alla luce delle risorse che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza assegnerà ai Comuni, non può non passare anche da un dialogo con le forze di opposizione».

Anche i consiglieri Collalti, Zaccari e Berretta hanno voluto esprimere la loro posizione rispetto a questa “novità” amministrativa: «Apprezziamo la disponibilità del sindaco Pompeo, lo abbiamo incalzato costantemente in questi anni e l’apertura e la disponibilità al confronto dimostrate gli fanno sicuramente onore. Pur da visioni diverse, con il confronto certamente ne sortiranno risultati positivi per Ferentino. Ci auguriamo che non sia un incontro una tantum, ma che possano essercene ulteriori, noi siamo a disposizione per illustrare le nostre idee e i nostri progetti, per fare da pungolo, per criticare come è giusto e per evidenziare le mancanze quando si paleseranno».

A rassicurare la minoranza su questo aspetto è intervenuto in conclusione proprio il sindaco: «È mia intenzione istituzionalizzare questo confronto aperto con la minoranza, a cadenza stabilita. Credo si possa considerare un segnale importante, anche per ridare valore alla politica: ci si può scontrare, si possono avere idee opposte, ma il bene comune comunque deve essere la priorità».

Back to top button