CRONACA

Grande commozione per la tragica scomparsa di Giovanni Di Vito

Molto conosciuto ed apprezzato, sia professionalmente sia in ambito sportivo, la sua morte ha suscitato grande commozione.

Sgomento e incredulità. La tragica scomparsa di Giovanni Di Vito ha lasciato tutti senza parole: a Coreno Ausonio, paese dove viveva, nel comune limitrofo dove lavorava e anche nei dintorni.

Proprio per il gran numero di persone con cui era quotidianamente a contatto, sia nella professione sia nel tempo libero, l’improvvisa scomparsa del 43enne, deceduto ieri pomeriggio a causa dei traumi riportati in seguito a un terribile incidente stradale occorsogli sulla superstrada -Formia, tra San Giorgio a Liri e Pignataro, ha suscitato grande commozione in tutta la comunità locale.

Secondo una sommaria sintesi del sinistro, la cui dinamica sarà in ogni caso ricostruita esattamente dai Carabinieri di e San Giorgio a Liri, Di Vito, a bordo della sua moto, si è scontrato con una Bravo condotta da un 37enne, che non ha riportato gravi ferite. Sul posto, subito dopo l’allarme, è intevenuto il personale medico e sanitario del 118, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare: giunti sul posto, i soccorritori non hanno potuto far altro che accertare il decesso della vittima.

La salma dell’uomo è stata trasferita presso l’obitorio dell’Ospedale S. Scolastica di Cassino, in attesa della restituzione ai familiari per lo svolgimento delle esequie, la cui data non è stata ancora fissata.

Back to top button