POLITICA

Si alza il sipario sulla nuova edizione del Med Blue Economy

«Racconteremo l’economia del mare, motore per lo sviluppo della regione»

Una presenza oltre ogni aspettativa quella registrata per l’apertura ufficiale del Med Blue Economy, tornato dopo lo stop degli ultimi anni causato dalla pandemia del Covid-19. Questo pomeriggio, nella suggestiva cornice della pineta di Vindicio di Formia e con il coinvolgimento dell’area archeologica e del porticciolo di Caposele, c’è stata l’attesa cerimonia di apertura dell’evento legato all’internazionalizzazione e all’economia del mare.

Un evento organizzato dal Consorzio Industriale del Lazio e dal Comune di Formia con il contributo e il patrocinio di Regione Lazio, Capitale, C.I.S.E. (Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico), “Informare”, Camera di Commercio -Latina, Blue Forum Italia Network, Its Academy Fondazione Caboto, Assonautica Italiana, Consomare del Golfo, Arsial, XVII Comunità Montana, Parco Regionale dei Monti Aurunci, Ente del Microcredito, Fic Canottaggio, Flag Mar Tirreno Pontino e Isole Ponziane.

Presenti molte autorità civili, militari e religiose. Tanti i rappresentanti istituzionali, tra gli altri presenti molti sindaci, il senatore Claudio Fazzone, l’eurodeputato Salvatore De Meo e il consigliere regionale Giuseppe Simeone.

«Ci abbiamo creduto e abbiamo lavorato molto per riportare in scena questo evento apprezzato in tutto il territorio. – ha affermato il presidente del Consorzio Industriale del Lazio – Il mare rappresenta una risorsa importante e strategica non solo per le zone costiere, ma per l’intero territorio regionale. Proprio dal mare deve partire un nuovo concetto di economia che possa fare da traino a tutto il Lazio. Il Med Blue Economy rappresenta quella vetrina dove si potranno raccontare le molte sfaccettature del mare, i tanti punti di forza e, soprattutto, le grandi imprese nautiche che ci sono nel nostro territorio e che rappresentano un’eccellenza straordinaria. Proprio per questo uno degli obiettivi che ci siamo posti come Consorzio Industriale del Lazio è quello di puntare molto sulla blue economy, che è strategica e in grado di contribuire in maniera considerevole alla ripresa economica dell’intera regione.

Un ringraziamento vorrei rivolgerlo al sindaco di Formia Gianluca Taddeo, al presidente della Camera di Commercio Giovanni Acampora e al mio vice presidente Salvatore Forte, per il grande lavoro portato avanti non solo nell’organizzazione del Med, ma per tutto ciò che interessa l’economia del mare in generale».

Organizzatore e promotore dell’evento è stato il vicepresidente del Consorzio Industriale del Lazio Salvatore Forte, che da anni ne cura tutti i dettagli: «Abbiamo voluto riportare l’evento in presenza dopo anni di limitazioni dovute alla pandemia. Una scelta a tratti coraggiosa, considerando il momento storico, che abbiamo ritenuto doverosa per le tante aziende del settore che ci sono nel nostro meraviglioso golfo. Il programma di questi nove giorni sarà particolarmente intenso e pieno di spunti di riflessione. Perché il Med Blue Economy sarà una grande occasione per le imprese della nostra area e, più in generale, per le imprese nazionali. Un’opportunità in cui conoscersi, scoprire progetti, iniziative di sviluppo. Un punto d’incontro dove poter gettare le basi per la creazione di sinergie e azioni sistemiche che portino alla valorizzazione di tutto il nostro territorio. L’obiettivo che ci siamo posti in questa edizione è quello di raccontare il mare in tutte le sue forme consapevoli, però, che proprio il mare può rappresentare un ponte che unisce tutti i Paesi e che getta le basi per un nuovo modello di sviluppo economico».

Entusiasta anche il sindaco di Formia Gianluca Taddeo che ha affermato: «Sono onorato di ospitare nella nostra città una manifestazione prestigiosa come il Med Blu Economy, che rappresenta un’occasione unica a sostegno delle imprese del nostro territorio nel processo di internazionalizzazione dell’economia del mare.   Saranno nove giorni, dal 27 agosto al 4 settembre, ricchi di eventi che andranno dalla cultura alla musica, dal teatro alla moda e dallo sport alla enogastronomia, e che contribuiranno a valorizzare la suggestiva cornice dell’area archeologica del porticciolo Caposele e della pineta di Vindicio dove, ogni sera, si chiuderà con lo spettacolo delle fontane danzanti e dell’osservazione delle stelle».

Presente all’inaugurazione anche l’arcivescovo di Gaeta, monsignor Luigi Vari, che in occasione del taglio del nastro della cerimonia inaugurale ha affermato: «Come Chiesa diocesana di Gaeta partecipiamo con piacere al Med Blue Economy International, la kermesse che mette al centro la principale ricchezza del nostro territorio: il mare Dobbiamo ricordarci quanta vita ruoti intorno alle nostre coste e quante persone lavorano e vivono grazie alle realtà del mare. Grazie al Consorzio Industriale del Lazio per l’attenzione che ha rivolto al mondo ecclesiale e associativo cattolico».

Tutti gli aggiornamenti sul cartellone degli eventi del Med Blue Economy sono disponibili sui profili social ufficiali della manifestazione e del Consorzio Industriale del Lazio e sui siti www.medblueeconomyinternational.it o www.consorziolazio.it.

Ti potrebbe interessare

Back to top button