POLITICA

Cassino: 2,2 milioni per la riqualificazione totale della villa comunale

Un progetto ad ampio respiro che cambierà il volto del parco cittadino.

Il Sindaco Salera, accompagnato dai tecnici comunali, ha effettuato un sopralluogo presso la villa comunale, il primo e fondamentale passo verso la totale riqualificazione dello spazio verde.

«E non solo», ha sottolineato il primo cittadino. «Il progetto, da 2.2 milioni di euro, prevede infatti, oltre ad un profondo restyling del parco urbano, la ristrutturazione, con un percorso ciclo-pedonale, del collegamento tra centro città, Parco del Gari e Terme Varroniane. Ma anche il rifacimento del vecchio edificio situato nella parte adiacente via Gari e della pavimentazione degli attuali percorsi della villa, la riqualificazione del percorso verso le Terme attualmente interrotto in alcuni punti, il rinnovamento dell’area giochi, la realizzazione di un impianto di illuminazione di ultima generazione ed un impianto di videosorveglianza.

Insomma – ha proseguito Salera – un ambizioso piano di interventi destinato a cambiare in meglio il volto di , che sarà possibile realizzare grazie ad un finanziamento dal Ministero dell’Interno ottenuto dalla nostra Amministrazione Comunale nell’ambito del bando dei progetti riguardanti la Rigenerazione Urbana.

Riguardo alle tempistiche, contiamo di avere pronto il progetto definitivo entro quest’anno. Nel corso del sopralluogo, al quale ho partecipato in prima persona, assieme a diversi amministratori, al dirigente Mario Lastoria e al Raggruppamento Temporaneo di Professionisti che si sono aggiudicati l’incarico di progettazione e di realizzazione di tutti gli studi propedeutici, abbiamo effettuato una verifica dello stato dei luoghi di questo importante e strategico patrimonio cittadino che presto sarà ancor più attrattivo, accogliente, sicuro.

A breve inoltre, convocheremo in municipio le associazioni ambientaliste cittadine per avviare con loro un confronto e recepire suggerimenti e proposte in merito al progetto. Al contempo – ha concluso il Sindaco – ci coordineremo nei vari step del progetto, con il geometra Antonio Carcione, responsabile Difesa Idraulica del Sud della Regione Lazio».

Ti potrebbe interessare

Back to top button