CRONACA

Pontecorvo – Contrasto ai reati predatori: i Carabinieri emettono FVO per quattro rumeni

All'interno dell'auto sulla quale viaggiavano, vari attrezzi.

«I Carabinieri della Compagnia di nei giorni scorsi hanno eseguito servizi straordinari di controllo del territorio al fine di contrastare fenomeni di illegalità diffusa con particolare riferimento ai reati predatori, anche in relazione a recenti eventi delittuosi che hanno interessato vari Comuni della Compagnia. Nell’ambito dei servizi preventivi – spiega il Comando Provinciale di in una nota divulgata oggi – 4 persone controllate in circostanze sospette nel centro di Ceprano, sono state proposte alla Questura di per l’irrogazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno nel comune per anni 3.

Nel dettaglio, una 24enne rumena, domiciliata a Napoli, è stata fermata dai Carabinieri di Ceprano mentre si aggirava per le vie cittadine con fare sospetto. Nel corso del controllo la donna, che non ha fornito valide motivazioni circa la presenza in quella località, è stata trovata in possesso di un telefono cellullare, Iphone 14, ancora confezionato, sul quale sono in corso accertamenti per verificarne la provenienza.

Nel medesimo contesto, a seguito di segnalazione, i militari della Stazione Carabinieri di Pico, bloccavano in Ceprano un’autovettura di grossa cilindrata, con a bordo tre soggetti, un 23enne risultato essere il coniuge della 24enne fermata poco prima, ed una donna 51enne ed un giovane 22enne tutti di nazionalità rumena. All’esito del controllo a carico dei tre stranieri che non hanno fornito valide motivazioni circa la loro presenza, sono state avviate le procedure per irrogazione della misura del divieto di ritorno in Ceprano per anni 3, e l’autovettura, una BMW SW con targa bulgara, all’interno della quale vi erano vari attrezzi, è stata sanzionata per violazioni alle norme del C.d.S.».

Back to top button