POLITICA

Frosinone, Comune e Lumsa insieme per potenziamento offerta formativa

Il Sindaco Mastrangeli e l'Assessore Magliocchetti hanno incontrato il rettore della Lumsa (Libera Università Maria Santissima Assunta), prof. Francesco Bonini.

Potenziamento del sistema di istruzione e formazione, nell’ottica di dare impulso all’occupazione nella città di Frosinone: questi gli indirizzi del sindaco, Riccardo Mastrangeli, che l’assessore al centro storico e rapporti con le università, Danilo Magliocchetti, sta portando avanti anche mediante una serie di incontri con le istituzioni universitarie, pubbliche e private, presenti nella nostra regione.

«La formazione, in questo particolare momento storico, è quanto mai essenziale per permettere una adeguata corrispondenza tra domanda e offerta di lavoro, tenendo conto sia della necessità di favorire l’occupazione, specie quella giovanile, sia delle esigenze del tessuto produttivo ed economico, in cerca di addetti sempre più qualificati – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, – Ogni prospettiva di sviluppo, infatti, non può prescindere dalla acquisizione di competenze indispensabili per affrontare un mercato del lavoro in continua evoluzione. L’amministrazione comunale di Frosinone, dunque, proseguirà nel proprio impegno per raggiungere l’ampliamento dell’offerta formativa, motore di crescita culturale ed economica».

«Dopo la proficua sinergia venutasi a creare con il prof. Marco dell’Isola, rettore dell’Università degli studi di e del Lazio Meridionale, con cui il Comune vanta già un rapporto privilegiato e consolidato – ha dichiarato l’assessore Magliocchetti – oggi ho avuto il piacere di incontrare il rettore della , prof. Francesco Bonini. Nel corso dell’incontro, abbiamo parlato anche dell’ipotesi di individuare nel capoluogo una eventuale sede dei corsi di formazione rivolti ai dipendenti pubblici».

La Lumsa, infatti, in ragione della partnership siglata con il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è promotrice dell’iniziativa “PA 110 e lode” che consente a tutti i dipendenti pubblici di usufruire incentivi per l’accesso all’istruzione universitaria in merito a corsi di laurea, specializzazione e master.

La formazione dei dipendenti pubblici è supportata, in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), in ottica di reskilling, ovvero l’acquisizione di nuove competenze utili ad affrontare le nuove sfide della Pubblica Amministrazione, e di upskilling, ovvero l’ampliamento e la specializzazione di conoscenze e competenze che sono già parte del background professionale dei singoli.

«Proseguiranno, anche nelle prossime settimane – ha concluso Magliocchetti – gli incontri con ulteriori istituzioni universitarie, pubbliche e private, presenti nella nostra regione: scopo dell’amministrazione è, infatti, costituire un polo di assoluto rilievo, da affiancare all’offerta di pregio già presente, grazie anche alla presenza di Accademia di Belle Arti e Conservatorio ‘Refice’».

Ti potrebbe interessare

Back to top button