POLITICA

Frosinone – Decoro e pulizia anche nelle aree private

«L’amministrazione – ha dichiarato il Sindaco, Riccardo Mastrangeli – ritiene prioritario l’investimento nella cura e nella manutenzione della città».

Decoro e pulizia in tutta la città, anche nelle aree private. Tenendo conto di questi obiettivi, da settimane, la polizia locale di , con il coordinamento dell’assessore Maria Rosaria Rotondi, sta effettuando sopralluoghi su tutto il tessuto urbano ed extraurbano del Comune per programmare le operazioni di rimozione della vegetazione incolta e la successiva pulizia ed igiene delle aree coinvolte, al fine di implementare la sicurezza e la visibilità per pedoni e automobilisti.

A seguito delle attività condotte dal personale del comandante Donato Mauro e del vicecomandante Giancarlo Tofani, sono stati effettuati, nei giorni scorsi, interventi di pulizia e igiene in aree private, in collaborazione con i proprietari dei fondi, che insistono su Madonna della Neve, via del Rifugio, via delle Centurie, via Marittima e via Paleario.

«L’amministrazione – ha dichiarato il Sindaco, – ritiene prioritario l’investimento nella cura e nella manutenzione della città. Nel realizzare questa azione programmatica, è necessario distinguere le operazioni condotte su aree pubbliche da quelle private. Attraverso la sinergia tra l’ufficio ambiente, coordinato dall’assessore e vicesindaco Antonio Scaccia, e la Polizia locale, dell’assessore Maria Rosaria Rotondi, gli interventi quotidiani volti alla valorizzazione del decoro, della sicurezza e dell’ornato urbano permettono alla nostra Città di essere sempre più bella e più accogliente».

«Grazie all’impegno della Polizia locale, unito alla sensibilità e al tempestivo riscontro da parte dei proprietari di alcuni fondi privati, diverse zone della città, sia nella parte alta che in quella bassa della città, sono state pulite e bonificate – ha dichiarato l’assessore Rotondi – Come sottolineato dal Sindaco, nel caso di interventi realizzati in aree pubbliche, è il Comune a farsi carico direttamente di tutte le operazioni di eliminazione di arbusti e pulizia. Nel caso di aree private in cui, da sopralluogo dei vigili urbani, sia riscontrata la presenza di vegetazione incolta che possa mettere a rischio l’incolumità di pedoni o automobilisti, la legge prevede che siano gli stessi proprietari a dover provvedere alla pulizia e al ripristino del decoro degli spazi, come avvenuto nei giorni scorsi nelle zone menzionate. Gli agenti della polizia locale effettueranno, anche nei prossimi giorni, i sopralluoghi per individuare le zone in cui è necessario l’intervento. Qualora i proprietari, a seguito dell’avviso fatto pervenire loro dal Comune, non dovessero provvedere ad eliminare eventuali fattori di pericolo, andranno incontro a sanzione. In questi casi, è il Comune ad occuparsi della messa in sicurezza dell’area, con aggravio delle spese a carico dei proprietari inadempienti. Gli interventi effettuati per ripristinare pulizia, decoro, sicurezza ed igiene, sia in aree pubbliche e private – ha concluso l’assessore Rotondi – sono fondamentali perché costituiscono anche un efficace strumento di prevenzione dei rischi naturali legati ad eventi atmosferici che possono presentare forte intensità, specie nei mesi autunnali e invernali».

Back to top button