CRONACA

Frosinone, lavori incessanti al nuovo parcheggio allo Scalo

Ottaviani: «Con la realizzazione del parcheggio, che fungerà da scambio intermodale per il traffico pubblico, privato e ferroviario, si procederà alla sistemazione di un’area che era stata abbandonata a sé stessa da circa 70 anni».

Proseguono a ritmo sostenuto le lavorazioni del nuovo parcheggio allo Scalo di circa 200 posti, nell’area ex Frasca, come previsto dal cronoprogramma dell’amministrazione Ottaviani.

Gli operai della ditta specializzata stanno attualmente provvedendo alla posa in opera delle betonelle sugli spazi (marciapiedi e stalli), con l’evidenziazione dei perimetri deputati alla sosta. Le operazioni prevedono anche la sistemazione della pavimentazione e dei cigli di cemento, mentre nei prossimi giorni sarà la volta della realizzazione delle tubazioni per la raccolta delle acque piovane, con la posa di corrugati per l’impianto di irrigazione. A seguire, saranno posizionati i pali della pubblica illuminazione, con la collocazione della segnaletica stradale.

A ridosso del nuovo anno, infine, l’area più prossima allo scalo ferroviario sarà interessata dalla posa in opera di cigli dei marciapiedi e delle tubazioni per la raccolta idrica. La fine dei lavori è prevista per il mese di marzo 2022. L’area sarà dotata di un percorso tattile per persone non vedenti, per guidare gli utenti all’interno della stazione. Previsti anche l’impianto di illuminazione a led e una modalità di subirrigazione del verde, a sistema avanzato, in grado di integrare al meglio ambiente e tecnologia, tramite l’utilizzo di ali gocciolanti interrate. Particolare attenzione sarà riservata anche all’arredo urbano.

In coerenza con gli obblighi assunti nella convenzione sottoscritta con il Comune di , infatti, la società sta effettuando a proprio carico – per un investimento pari a circa 1 milione e 600.000 euro – gli interventi previsti per la realizzazione del nuovo parcheggio con annessa area di scambio tra gli autoveicoli, il trasporto pubblico locale e quello extraurbano.

Il progetto prevede non solo la costruzione di una nuova opera pubblica a uso di pendolari e viaggiatori, collegata tramite un ponte pedonale che attraverserà i binari, ma andrà a implementare anche gli standard urbanistici dell’intero quartiere. Alla fine dei lavori, il parcheggio diventerà interamente di proprietà dell’amministrazione comunale, con relativi introiti, nel quadro degli interventi collaterali rispetto alla riqualificazione dell’ex Permaflex, dove sorgerà il nuovo parco tematico e commerciale, posto a distanza di poche centinaia di metri dallo stesso parcheggio.

“Con la realizzazione del parcheggio, che fungerà da scambio intermodale per il traffico pubblico, privato e ferroviario, si procederà alla sistemazione di un’area che era stata abbandonata a sé stessa da circa 70 anni, mettendola al centro di un progetto di sviluppo economico, urbano ed extraurbano – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – L’obiettivo dell’amministrazione, infatti, è di aggiungere un ulteriore tassello sotto il profilo della modernità e della attrattività del territorio, mediante la riqualificazione dell’intero quartiere, per la quale sono stati investiti, complessivamente, circa 30 milioni di euro, tra Comune e FS, seguendo le direttrici di un rinnovamento armonioso e sostenibile. Dal nuovo parcheggio si potrà accedere direttamente ai binari e al sottopassaggio della stazione ferroviaria, permettendo una ulteriore riduzione dei tempi di ingresso e uscita, sia per i pendolari che per i frequentatori dei servizi e dei locali commerciali del quartiere”.

Ti potrebbe interessare

Back to top button