POLITICA

Frosinone – Movida: giro di vite contro vendita alcolici a minori e inquinamento acustico

L'Assessore al centro storico, Danilo Magliocchetti, ha incontrato il Questore di Frosinone, Domenico Condello.

«L’amministrazione comunale ha a cuore il centro storico, zona nella quale, da qualche anno, si assiste a una ripresa in termini di socializzazione e di richiesta di locazioni, a beneficio del tessuto economico, culturale e sociale – ha dichiarato il Sindaco, – Per questo motivo, è alta anche l’attenzione sulle tematiche riguardano la sicurezza, specie durante le serate del fine settimana. In questo senso, va sottolineato il grande lavoro che le forze dell’ordine compiono, quotidianamente e capillarmente su tutta la città, per garantire la sicurezza dei cittadini e svolgere le attività di presidio del territorio».

«Ho avuto il piacere di portare il saluto del Sindaco, Riccardo Mastrangeli, nel corso dell’incontro con il Questore di , dott. Domenico Condello, che ho ringraziato, a nome di tutta l’amministrazione e dei cittadini, per l’importante lavoro svolto dalle forze di pubblica sicurezza, ogni giorno, a servizio della comunità – ha dichiarato l’assessore al centro storico Danilo Magliocchetti – In qualità di amministratore, ho rivolto al Questore preghiera di intensificare i controlli nella parte alta della città, a beneficio della tranquillità dei residenti e di chi frequenta l’area, in particolare per quanto attiene alla vendita di alcolici che, ribadiamo, è assolutamente vietata ai minori, e a eventuali casi di inquinamento acustico. L’amministrazione è convinta che anche l’arma della prevenzione e dell’informazione sia fondamentale nel sensibilizzare, soprattutto i più giovani, ma anche coloro che somministrano bevande, in particolare alcolici, sul rispetto di sé e su condotte sociali pericolose che vanno evitate ad ogni costo. Il Questore – ha concluso Magliocchetti – ha ribadito la ferma volontà delle forze dell’ordine di attivare, quanto prima, ulteriori strumenti a garanzia della legalità, oltre che della serenità e della tutela dei cittadini, in tutta la città di e in particolare nel centro storico in cui verranno intraprese, in futuro, ulteriori azioni di monitoraggio e di presidio, in aggiunta a quanto già fatto in precedenza».

Back to top button