POLITICA

Frosinone, parte il cantiere sulla Variante Casilina

Consegnato il cantiere all’impresa per l’avvio dei lavori.

«Il Comune di oggi dà avvio a un’opera strategica per la cittàha dichiarato il sindaco, – La riqualificazione dell’importante arteria, agognata da tempo, già prevista dal progetto dell’amministrazione Ottaviani, oggi si traduce in realtà, grazie a un intervento che ne implementerà la sicurezza e il decoro. Nel dettaglio, infatti, sarà condotta la manutenzione straordinaria del manto stradale, con contestuale realizzazione di opere di completamento atte a raccogliere e smaltire le acque superficiali, oltre alle necessarie predisposizioni della segnaletica stradale e al rifacimento del manto bituminoso».

«L’inaugurazione odierna del cantiere è una grande soddisfazione per l’intera comunità – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici e manutenzioni, Angelo Retrosi – Seguirò la realizzazione dell’opera passo dopo passo al pari degli altri cantieri di nuove infrastrutture che stanno per aprire in città”. “Con il cantiere di Via Saragat – ha dichiarato il consigliere delegato allo Scalo, Anselmo Pizzutelli – si costituisce un altro tassello importante nella rigenerazione ed integrazione tra il sistema viario urbano ed extraurbano, tenuto conto del fatto che il percorso è spesso oggetto di transito soprattutto per i non residenti provenienti dai comuni limitrofi».

Nel dettaglio, la sede stradale interessata dall’intervento si sviluppa per circa 4 Km: l’obiettivo è incrementare la sicurezza del transito veicolare e garantire la funzionalità delle infrastrutture stradali e tecnologiche che ivi insistono. In caso di forti precipitazioni, infatti, oltre al continuo degradamento del piano stradale già interessato da criticità, i terreni circostanti possono subire allagamenti dovuti all’ostruzione dell’alveo da parte della vegetazione e dei manufatti posti a ridosso della strada. Il progetto prevede il miglioramento del deflusso tramite la realizzazione di un sistema di incanalamento e allontanamento delle acque bianche nei fossi e canali esistenti con canalette in calcestruzzo vibrocompresso. È prevista la stesura di un nuovo manto bituminoso, rinforzato con geogriglia, oltre alla dotazione di segnaletica orizzontale e verticale e ogni altra misura per il completamento dell’intervento di manutenzione straordinaria e per la messa in sicurezza della strada. È inoltre prevista la risagomatura, pulizia e rimodellamento dei fossi e canali esistenti tramite l’estirpazione di arbusti, radici e ceppaie.

Back to top button