POLITICA

Frosinone, rifiuti: in arrivo la tariffazione puntuale

Obiettivo: permettere ai cittadini di risparmiare ulteriormente sulla bolletta, secondo il principio "tanto produco, tanto pago".

La tariffazione puntuale sarà inserita nel nuovo bando di gara del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti. L’amministrazione comunale, su indirizzo del sindaco, Riccardo Mastrangeli, ha quindi dato mandato al settore ambiente e mobilità di predisporre gli atti necessari all’indizione della nuova gara tenendo conto di un periodo iniziale nel quale attuare il progetto pilota, i cui dati andranno quindi a supporto delle scelte per la fase successiva di attuazione della tariffazione puntuale, ai fini del raggiungimento del giusto equilibrio tra costi e benefici.

«L’inserimento, nel nuovo bando di gara, della tariffazione puntuale su tutto il territorio comunale, come da impegni presi nel programma elettorale – ha dichiarato il sindaco, – permetterà ai cittadini di risparmiare ulteriormente sulla bolletta, secondo il principio “tanto produco, tanto pago”. Il progetto relativo all’introduzione, in via sperimentale, della Tarip, presentato dalla amministrazione Ottaviani con l’assessorato coordinato da Massimiliano Tagliaferri, aveva ottenuto un finanziamento dalla Regione Lazio per un importo pari a 77.232,61 euro. Il Comune di continuerà anche in futuro, quindi, a essere un esempio di ente virtuoso nell’ambito della differenziata e in prima linea sotto il profilo del rispetto dell’ambiente, del risparmio e del recupero dei materiali. Si pensi solo al fatto che la percentuale di raccolta a Frosinone, nell’anno 2020, è stata pari al 71,64%, come riportato dai dati Ispra, attestandosi, quindi, su una cifra addirittura superiore al limite percentuale obbligatorio per i Comuni, pari al 65%».

«La delibera approvata in giunta – ha dichiarato il vicesindaco e assessore all’ambiente, Antonio Scaccia – prevede, inoltre, che siano inserite misure a sostegno della pratica del compostaggio domestico, valutando la possibilità di adottare interventi pilota del compostaggio di comunità. Saranno altresì adottate tutte le misure necessarie a realizzare un servizio di raccolta dei rifiuti ancora più verde e sostenibile, implementando la raccolta porta a porta sull’intero territorio comunale per le utenze domestiche e non domestiche, adottando ogni iniziativa a favorire, prioritariamente, la prevenzione e la riduzione della produzione di rifiuti».

Il costo totale del servizio sarà imputato alle singole utenze domestiche e non domestiche mediante tariffazione puntuale, tramite contabilizzazione della quantità di rifiuto secco residuo, non riciclabile, conferito.

Ti potrebbe interessare

Back to top button