NOTIZIE

Giorno della Memoria: i nomi dei 23 deportati di Alatri nei lager nazisti

Tante famiglie della Città dei Ciclopi hanno potuto celebrare, come giusto, la memoria dei propri cari: Bauco Antonio, Bellotti Pasquale, Castagnacci Salvatore, Dell'Uomo Giovanni, Dell'Uomo Renato, Fanfarillo Vito, Ferrante Lazzaro, Frezza Pietro, Gatta Orlando, Gatta Pietro, Gori Cataldo, Lisi Angelo, Martinelli Sisto, Moriconi Gino, Nevicelli Antonio, Pacitto Giacinto, Passeri Alfonso, Reali Luigi, Ribardo Fernando, Rossi Giovanni Battista, Sarandrea Felice, Sbaraglia Domenico, Vinciguerra Natale.

«Con un decreto dello scorso novembre, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concesso le Medaglie d’Onore ai deportati e internati italiani, civili e militari, nei lager nazisti. Ho accolto così con piacere e profondo rispetto l’invito del Prefetto di , Ernesto Liguori, alla cerimonia odierna, in occasione della Giornata della Memoria, di consegna delle Medaglie d’Onore a 23 nostri concittadini.

Ho partecipato a questo essenziale momento di ricordo, raccoglimento e riflessione per rendere omaggio alla memoria di tutte le vittime dell’Olocausto, dell’atroce persecuzione del popolo ebraico e di tutti gli altri deportati nei campi di concentramento e sterminio.

È un orgoglio per tutti che alcuni nostri concittadini siano stati insigniti di questo riconoscimento. Un plauso va all’associazione “Noi per le Fraschette” che, subito dopo essere venuta a conoscenza di questa onorificenza, ha stilato un elenco con i nominativi dei soldati e cittadini di , catturati dai tedeschi dopo l’8 settembre 1943. Un elenco preciso, ottenuto grazie all’incrocio di più informazioni. Un attento e minuzioso lavoro di studio e di ricerca che ha portato a ottimi risultati, permettendo a tante famiglie di seguire tutte le procedure e poter vedere oggi celebrata, come giusto, la memoria dei propri cari.

Una memoria che però non deve essere solo la loro, ma collettiva, per fare in modo che gli errori, le cattiverie e le atrocità del passato non vengano più ripetute, creando una società in cui ci sia rispetto e spazio per tutti».

È quanto ha dichiarato il Sindaco di Alatri, Maurizio Cianfrocca, sulla sua pagina Facebook.

Ti potrebbe interessare

Back to top button