Pontecorvo

«Lesioni personali aggravate e porto illegale di armi»: 23enne nei guai

«Dopo l’aggressione - spiegano i militari dell'Arma - la vittima è stata trasportata presso il presidio ambulatoriale territoriale di Ceprano, dove è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni».

«Continua, quotidiana, l’azione di contrasto all’illegalità diffusa da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo. Nei giorni scorsi i militari della Stazione di Arce, a termine di attività di indagine, hanno deferito un 23enne del luogo per lesioni personali aggravate e porto illegale di armi o strumenti atti ad offendere.

Nello specifico – si legge nella nota divulgata oggi dal Comando Provinciale di Frosinone – i militari della locale Stazione, con il supporto dei colleghi di San Giovanni Incarico, sono stati allertati a seguito di una aggressione patita da un giovane del luogo. Quest’ultimo, infatti, per futili motivi è stato aggredito da un 23enne, anch’egli del posto, che, avendo con sè la disponibilità di un coltello da cucina, con una lama di circa venti centimetri, ha sferrato, attingendolo ad una spalla, un fendente all’altro giovane antagonista.

Dopo l’aggressione, la vittima è stata trasportata presso il presidio ambulatoriale territoriale di Ceprano, dove è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni, mentre l’aggressore è scappato. Le ricerche da parte dei militari, che hanno subito ascoltato testimoni sul posto, hanno consentito di individuare il giovane aggressore presso la propria abitazione, di rinvenire l’arma utilizzata e di deferirlo, in stato di libertà, per i delitti poco prima commessi».

AUTO IN PROMOZIONE

Le offerte dal Gruppo Jolly Automobili

Scopri tutte le promozioni di questo mese o clicca qui per le auto usate e km 0 o clicca qui per il noleggio a lungo termine.

Back to top button