DALL'ITALIA

8 Novembre 63 a.C.: Cicerone pronuncia in Senato la sua prima orazione contro Catilina

La notte precedente il primo dei suoi discorsi passati alla storia, alcuni complici dello stesso Catilina tentarono di ucciderlo.

«Fino a quando, Catilina, intendi dunque abusare della nostra pazienza? Per quanto tempo ancora questo tuo comportamento fazioso si prenderà gioco di noi? Fino a che punto si spingerà la tua illimitata sfrontatezza? Non ti turbano il presidio notturno a difesa del Palatino, le pattuglie armate che perlustrano la città, l’angoscia del popolo, l’accorrere di tutti i cittadini onesti, e neppure la scelta di questa sede – così difesa – per le riunioni del senato, né l’espressione del volto di costoro? Non ti accorgi che i tuoi progetti sono stati scoperti? Non ti rendi conto che il tuo complotto è ostacolato dal fatto che tutti qui ne sono a conoscenza? Credi forse che qualcuno di noi ignori che cosa hai fatto la notte scorsa e quella precedente, dove sei stati, quali congiurati hai convocato e quali decisioni hai preso?»

l’8 Novembre del 63 a.C., il Console romano Marco Tullio Cicerone, illustrissimo figlio di Arpino, pronunciava in Senato la prima orazione contro Catilina.

Leggi tutta l’orazione

L'informazione locale ha un costo che non è sostenibile solo con la pubblicità. Clicca qui per aiutare con una donazione Ciociaria24: il tuo contributo (anche piccolo) può fare la differenza!
Back to top button