CRONACA

Asportazione tumore e ricostruzione mandibolare. Straordinario intervento a Frosinone

Ancora una volta lo "Spaziani" fa parlare di sé in positivo. La paziente, una donna di anni 60, era affetta da un tumore del cavo orale di circa 7 centimetri che aveva infiltrato anche la mandibola.

Asportazione di un tumore e contemporanea ricostruzione mandibolare. Un intervento molto complesso, perfettamente riuscito, eseguito presso la UOC di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Maxillo Facciale dell’ospedale Fabrizio Spaziani di diretta dal Dott. Andrea Marzetti in collaborazione con l’equipe del Prof. Valentino Valentini, Ordinario di Chirurgia Maxillo Facciale di Roma.

Un tipo di ricostruzione, effettuata in pochissimi centri in Italia, che per la prima volta è stata realizzata anche nella Asl di Frosinone.

La paziente, una donna di anni 60, era affetta da un tumore del cavo orale di circa 7 centimetri che aveva infiltrato anche la mandibola. Le due equipe hanno lavorato in contemporanea per effettuare l’asportazione della neoplasia, unitamente alla mandibola e ai linfonodi del collo, e la contestuale ricostruzione della mandibola stessa grazie all’autotrapianto di un lembo prelevato dalla cresta iliaca della paziente.

Come ci spiega la Dott.ssa Ingrid Raponi, dirigente medico Maxillo Facciale della ASL di , «La ricostruzione con lembo libero di cresta iliaca ha il vantaggio di poter ripristinare in maniera ottimale sia l’aspetto estetico con una corretta proiezione mandibolare, sia quello funzionale mediante il posizionamento di impianti dentali direttamente sulla cresta iliaca trapiantata».

Nelle immagini TC pre e post-operatorie si può notare come l’osso mandibolare infiltrato sia stato sostituito in maniera fedele dal lembo osseo.

Ti potrebbe interessare

Back to top button