POLITICA

Ceccano, sosta a pagamento: la nota dei consiglieri De Santis, Di Pofi, Corsi, Piroli e Querqui.

«Continueremo - dichiarano - a portare avanti la nostra posizione nell'interesse dei cittadini, contro l'aumento esponenziale degli stalli a pagamento e l'affidamento in concessione del servizio di gestione della sosta».

«I consiglieri di minoranza De Santis, Di Pofi, Corsi, Piroli e Querqui hanno presentato ricorso per annullamento in autotutela delle delibere di Giunta n.15 e 59 del 2022 oltre che della determina a contrarre per affidamento in concessione del servizio di gestione della sosta a pagamento.

Continueremo a portare avanti la nostra posizione nell’interesse dei cittadini, contro l’aumento esponenziale degli stalli a pagamento e l’affidamento in concessione del servizio di gestione della sosta. Nelle more abbiamo presentato richiesta di annullamento in autotutela delle delibere di giunta n. 15 e 59 del 2022 oltre che della determina a contrarre del III settore. Nello specifico, non è chiaro come si sia giunti a quantificare il prezzo della concessione in complessivi 2.190.000 euro per sei anni, non è stato specificato né allegato alcun criterio con evidente impossibilità di effettuare valutazioni specifiche.

La totale approssimazione del costo è confermata dal fatto che il quadro economico risulti lo stesso per entrambe le delibere (15 e 59) nonostante la riduzione, seppur esigua, degli stalli a pagamento effettuata con la redazione del secondo piano. Inoltre, nella determinazione a contrarre si fa riferimento all’approvazione del bando e del disciplinare di gara non allegati né elaborati all’atto dell’emissione del provvedimento.

Quanto osservato impone all’amministrazione di rivalutare l’operato disponendo l’annullamento in autotutela degli atti richiamati. Confidiamo nel fatto che l’amministrazione voglia prendere seriamente in considerazione i rilievi formulati nel rispetto dei principi che regolano l’operato delle P.A.».

È quanto dichiarano in una nota stampa i consiglieri di minoranza: Mariangela De Santis, Emiliano Di Pofi, Marco Corsi, Emanuela Piroli, Andrea Querqui.

Back to top button