CRONACA

Covid, l’appello della Dott.ssa Casinelli: «A Frosinone reparti pieni, sbagliato ritenere pandemia sia superata»

«L’Omicron 2 - spiega la Dott.ssa Katia Casinelli Direttore Malattie Infettive dell’Ospedale Spaziani di Frosinone - è più diffusiva rispetto alla variante precedente, presenta sì una minore gravità ma è molto pericolosa per le persone con gravi malattie pregresse che vanno protette più degli altri».

«Abbiamo ancora due reparti di Malattie Infettive, 26 posti letto e Medicina Covid, completamente pieni, abbiamo somministrato 360 farmaci antivirali sul territorio che agiscono sul paziente già infetto nei primi cinque giorni dalla comparsa dei sintomi, operiamo a pieno regime perché il virus circola ancora con grande consistenza tra noi.

L’Omicron 2 è più diffusiva rispetto alla variante precedente, presenta sì una minore gravità ma è molto pericolosa per le persone con gravi malattie pregresse che vanno protette più degli altri. La vaccinazione è fondamentale ma lo sono anche i nostri comportamenti, è questo il messaggio forte che mi sento di lanciare a tutti. Occorre evitare la trasmissione del virus e la replica perché questo favorisce nuove varianti.

Il distanziamento sembra ormai un concetto superato, completamente dimenticato. Anche i messaggi del Ministro Speranza passano inosservati perché c’è la convinzione generalizzata che la pandemia sia ormai alle spalle, ma non è affatto così. Come professionisti consigliamo cautela ed il rispetto dei presidi fondamentali quali uso delle mascherine lì dove non c’è possibilità di distanziamento, lavaggio accurato delle mani e osservare tutte le norme necessarie».

Questo l’appello della Dott.ssa Katia Casinelli Direttore Malattie Infettive dell’Ospedale Spaziani di .

Ti potrebbe interessare

Back to top button