DALL'ITALIA

Cuccioli di barboncino destinati al mercato nero recuperati dalla Polizia

Gli animali hanno circa due mesi di vita, senza chip né passaporto.

La Polizia di Stato ad Arezzo, ha sequestrato e affidato alle cure del canile Enpa 10 cuccioli di barboncino che stavano per essere immessi sul mercato nero degli animali da compagnia. Durante il controllo di un’autovettura proveniente dal confine di Stato di Trieste, nello specifico una con una targa estera, gli operatori della Stradale di Battifolle si sono resi conto di flebili latrati provenienti dal portabagagli.

Fatto immediatamente aprire, il bagagliaio ha rivelato due gabbie metalliche, con dentro, uno sopra l’altro, numerosi cuccioli di cane. Una volta arrivati alla vicina Sottosezione hanno estratto dalle gabbie 10 cuccioli di barboncino, di circa 2 mesi di vita, senza chip ne passaporto, e proprio per questo di importazione illegale.

I cuccioli sono stati sequestrati e affidati all’Ente nazionale protezione animali di Arezzo, mentre i due trafficanti poco più che ventenni, sono stati denunciati per i reati di traffico clandestino di animali d’affezione e maltrattamento di animali.

Fonte: Polizia di Stato

Ti potrebbe interessare

Back to top button