Ferentino

Ferentino, Fiati in Concerto XVIII edizione

Dal 20 al 23 Luglio.

Coincidenza matematica ricca di significato poiché raggiunge la maturità la rassegna Fiati in Concerto-VISIONI (festival degli artisti e delle creazioni intermediali) che giunge quest’anno alla diciottesima edizione. Di anni in realtà ne sono passati esattamente venti da quel lontano 2003, considerando che le prime edizioni furono a cadenza biennale. La formula negli anni è rimasta invariata, la rassegna rientra sempre nelle manifestazioni organizzate e sostenute dall’amministrazione comunale con il supporto dell’associazione Pro-Loco. Un “triangolo” collaborativo perfetto, che descrive bene come l’importanza del ruolo svolto sul territorio dall’Ass. Banda Musicale “Città di Ferentino” si radichi sempre di più e anno dopo anno. Tutto ciò va ad arricchire un’offerta culturale che rende la cittadina gigliata sicuramente tra le più attive e virtuose, in termini di proposta culturale e musicale, su tutto il territorio del frusinate (e non solo).

Il direttore artistico Alessandro Celardi, ideatore già nel 2003 della rassegna musicale, tiene a ribadire come il ruolo da lui ricoperto debba fondersi con le esigenze del pubblico, trovando quindi un equilibrio stabile, e a volte instabile, nel quale esprimere da una parte il proprio pensiero musicale e dall’altra accettare e comprendere le esigenze dell’ascoltatore, il quale deve essere parte integrante dello spettacolo proposto.

Si arriva così a un intreccio ordinato di generi, stili, sonorità. Una ricetta sobria, tradizionale e allo stesso tempo innovativa, che riporta a un modo “vecchio” di proporre musica (e di farla apprezzare). Gli spettacoli durano il giusto, non troppo, non poco, e questo non è da sottovalutare poiché frutto dello studio di una capacità attentiva dell’ascoltatore. In questo modo si vive del proprio pubblico, che cresce anno dopo anno e che viene circondato poi da coloro che invece ricercano esattamente quelle specifiche all’interno di un concerto, così da frequentarlo con una consapevolezza definita.

Ed ecco quindi le tradizioni della nostra terra, e di quella altrui, fondersi con la musica d’autore e quella sinfonica.

Si parte dalla splendida terra di Sicilia, con il friscaletto di Pietro Cernuto e l’energia degli UNAVANTALUNA che giovedì 20 apriranno nella splendida cornice dell’orto del vescovo.

Stessa location, diversa proposta, per venerdì 21: una giovane talentuosa (Melissa Venema dall’Olanda) accompagnata da tanti giovani appassionati (la Banda Giovanile “Città di Ferentino diretta da Luigi Bartolini) recenti vincitori del Concorso internazionale “Flicorno d’oro” di Riva del Garda.

Sabato 22, trasferimento in P.zza Mazzini, con le melodie dell’est Europa, dalla Macedonia alla Turchia, e con la splendida voce di Selen Capaci (cantante turca) accompagnata dagli ottoni dell’AMORKLAB.

Si chiude domenica 23 sempre in p.zza Mazzini con un mattatore, MAX PAIELLA, ed il suo spettacolo “Storie di un cantastorie”, accompagnato dalla giovane Ostia Teatro Orchestra diretta dall’eclettico Pino Cangialosi e con due ospiti illustri come Gianni Oddi ai sax e Fabio Battistelli ai clarinetti. Questa è la diciottesima edizione, non resta che sedersi ad ascoltare, alzarsi a ballare, dar fiato per cantare.

AUTO IN PROMOZIONE

Le offerte del Gruppo Jolly Automobili

Scopri tutte le promozioni di questo mese o clicca qui per le auto usate e km 0 o clicca qui per il noleggio a lungo termine.

Back to top button