POLITICA

Ferentino – Il Comune aiuta le famiglie in difficoltà a pagare le utenze domestiche

Il "bonus bollette" andrà da un minimo di 150 a un massimo di 250 euro. Presentazione domande entro non oltre il 31 dicembre 2022.

Una nuova, importante e straordinaria misura che l’Amministrazione comunale guidata da mette in campo per aiutare le famiglie in difficoltà in un momento storico di grave crisi economica che sta colpendo duramente soprattutto le fasce deboli della popolazione.

La Giunta comunale, riunitasi questa mattina, ha approvato la delibera contenente il ‘Bando per l’erogazione di contributi a carattere straordinario per il pagamento delle utenze domestiche alle famiglie in situazione di disagio economico’: si tratta, nel dettaglio, di una misura volta a mitigare l’attuale situazione di difficoltà e a sostenere le famiglie colpite dagli effetti della crisi economica conseguente alla pandemia e dall’aumento dei costi di approvvigionamento di materie prime a seguito della guerra in Ucraina.

Il Comune, quindi, ha stanziato una somma nel bilancio di previsione 2022-2024 (esercizio finanziario 2022) che sarà utilizzata per erogare il ‘bonus bollette’, da un minimo di 150 a un massimo di 250 euro, a chi ne farà  domanda, entro e non oltre il 31 dicembre 2022.

I principali requisiti per accedere al bando sono:

  • Essere residenti nel Comune di alla data di pubblicazione del bando
  • Essere in possesso di un Isee ordinario o corrente in corso di validità, da intendersi riferito all’intero nucleo familiare, inferiore o uguale a 18.000 euro, con data di presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) entro l’ultimo giorno di scadenza del bando
  • L’unità immobiliare a cui sono riferite le utenze domestiche deve essere utilizzata come abitazione principale del richiedente e del suo nucleo familiare.

Tutte le informazioni e la modulistica necessaria per la compilazione della domanda sono reperibili sul sito istituzionale dell’Ente all’indirizzo www.comune.ferentino.fr.it e sull’Albo pretorio del Comune.

“Con questi nuovi contributi – sono le parole del sindaco, Antonio Pompeo – abbiamo voluto dare un ulteriore segnale di attenzione verso le esigenze delle fasce più deboli, in un momento delicato nel quale la crisi energetica sta mettendo a dura prova le famiglie. Conosciamo tutti i difficili risvolti economici sui bilanci familiari in un periodo dai contorni drammatici e con un numero sempre crescente di persone che non riescono a far quadrare i conti nella quotidianità: per questo è fondamentale stare vicino ai più fragili con ogni misura possibile. Lo abbiamo fatto costantemente, ancora di più nel corso della pandemia quando la crisi ha messo in ginocchio cittadini, famiglie e imprese, e continueremo a farlo nell’esclusivo interesse della nostra collettività, certi che amministrare bene significa soprattutto fare il bene di chi rappresentiamo”.

Back to top button