CRONACA

“Foratura del pneumatico”: agente in borghese intuisce l’inganno e interviene in soccorso di un anziano

Poco dopo la Polizia ha individuato i 4 autori, con tale sistema, del tentato furto di un'autovettura.

Personale del Commissariato di P.S. di è intervenuto presso un centro commerciale della città, a seguito di una segnalazione giunta sulla linea di emergenza per un tentativo di furto su autovettura in sosta, con il sistema della foratura dello pneumatico.

Nella circostanza – spiega la Questura di in una nota – un agente di Polizia in servizio presso la Questura di Palermo, mentre si trovava nel parcheggio di un centro commerciale di Cassino, ha notato un anziano intento a sostituire una ruota ma a quel punto, restando a distanza, ha deciso di attendere qualche minuto per osservare l’evolversi di una situazione che gli aveva destato qualche sospetto: poco dopo infatti, mentre il malcapitato era intento a sostituire lo pneumatico si era avvicinata un’auto, con a bordo due persone.

Il passeggero è sceso velocemente e proprio mentre tentava di introdursi nell’auto per mettere a segno il furto, è intervenuto prontamente il poliziotto che, qualificandosi, ha cercato di bloccare il malintenzionato, che tuttavia riusciva a divincolarsi e a darsi alla fuga. Nel frangente però il fuggitivo aveva perso il telefonino, grazie al quale il personale del commissariato cittadino intervenuto è riuscito a ricostruire i contatti avuti dal soggetto per mettere a segno quel piano criminoso.

Di lì a breve, anche grazie alle informazioni avute dall’agente in borghese ed alle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza, sono state individuate le quattro persone coinvolte nella vicenda, tutte residenti a Napoli e di età compresa tra i 31 ed i 48 anni, giunte in trasferta dalla confinante regione Campania a bordo di due auto.

Per tutti e quattro è scattata la denuncia e dovranno rispondere dell’ipotesi i reato di tentato furto e di danneggiamento in concorso. Due di loro inoltre sono stati deferiti all’A.G. anche per resistenza a P.U. e lesioni nei confronti dell’agente in borghese per le ferite riportate a seguito della colluttazione avuta con uno dei quattro.

Back to top button