NOTIZIE

Frosinone, ecco la giunta Mastrangeli

Quattro donne tra i nove assessori della squadra di Mastrangeli. In più, due consiglieri con deleghe. Tutti i nomi.

Presentata, nella giornata di oggi, nell’aula consiliare del comune di Frosinone, la giunta del sindaco .

Di seguito la ripartizione di tutte le deleghe e i nomi dei relativi assessori:

  • a Simona Geralico la delega alla cultura, musei e biblioteche, rapporti con enti e associazioni culturali, turismo e pari opportunità;
  • a Danilo Magliocchetti quella al centro storico, artigianato locale, rapporti con le università, con il consiglio comunale e Regione Lazio;
  • ad Adriano Piacentini, bilancio, tributi, personale, affari generali, servizi civici e demografici, servizio elettorale, società partecipate;
  • ad Angelo Retrosi i lavori pubblici, manutenzione, edilizia scolastica, demanio e patrimonio;
  • a Maria Rosaria Rotondi, delega a polizia municipale, sicurezza, disciplina della viabilità e traffico;
  • ad Alessandra Sardellitti l’innovazione tecnologica, smart city, politiche giovanili e ufficio Europa;
  • ad Antonio Scaccia, vicesindaco, avrà la delega ad ambiente, transizione ecologica, ciclo rifiuti, verde cimiteriale, mobilità urbana e benessere animale;
  • a Valentina Sementilli le attività produttive, commercio, industria, agricoltura, pubblica istruzione, asili nido e rapporti con istituti superiori;
  • a Fabio Tagliaferri welfare, politiche sociali e fragilità sociali.

Il sindaco terrà per sé le deleghe all’urbanistica, servizi informatici Ced, ornato e decoro urbano, grandi eventi, Suap e Sue. «La giunta varata oggi ha preso un impegno importante con tutti i cittadini di per raggiungere gli obiettivi di sviluppo del capoluogo – ha dichiarato Riccardo Mastrangeli – Io darò il 100% delle mie energie e del mio entusiasmo per la città e pretenderò pari impegno da parte vostra: non farò sconti. Darò il buon esempio ma pretenderò il massimo da ciascuno. I migliori auguri di cuore di buon lavoro a tutti, al servizio della nostra comunità».

Il sindaco, nel suo intervento, ha sottolineato, in particolare, l’importanza di tutti i settori in relazione agli impegni programmatici presi con i cittadini, come il welfare, il rapporto con le università (“non solo ma tutte le altre istituzioni, non solo nella nostra regione”, ha detto) e le procedure inerenti alla digitalizzazione.

«Le deleghe – ha concluso – sono state attribuite in modo proporzionale ai risultati elettorali, tenendo conto delle competenze. Sarà una amministrazione di grandissimo livello, un mix di esperienza e di novità, nel segno di un grande entusiasmo».

Infine, a due consiglieri comunali sono state conferire altrettante deleghe: Francesco Pallone si occuperà di promozione dello sport, impiantistica e rapporti con le associazioni. Il consigliere Anselmo Pizzutelli seguirà sviluppo urbanistico, nuove infrastrutture e decoro del quartiere Scalo.

Ti potrebbe interessare

Back to top button