POLITICA

Frosinone: iniziati i lavori per la nuova scuola “green” di Madonna della Neve

Sono iniziati i lavori per la nuova scuola nel quartiere di Madonna della Neve, secondo le linee guida del progetto GIS (Green Innovation School) voluto dall’amministrazione Ottaviani. Il nuovo plesso scolastico, infatti, sarà composto di una struttura a basso impatto ambientale, anche sotto il punto di vista energetico e di riciclo dei rifiuti.

Per l’amministrazione comunale, infatti, l’individuazione di una sede scolastica per la scuola primaria “Madonna della Neve” – Istituto Comprensivo Primo aveva carattere di estrema urgenza, al fine di poter garantire continuità al pubblico servizio. Tramite il settore Servizi Tecnici, coordinato dall’assessore Angelo Retrosi, di concerto con gli uffici della pubblica istruzione, si è provveduto quindi al noleggio di strutture modulari a basso impatto ambientale ed a uso scolastico da ubicare in area già nelle disponibilità dell’Amministrazione in via Madonna della Neve.

Al fine di accogliere le nuove strutture modulari, sarà eliminata la vegetazione spontanea presente, realizzando il basamento sul quale allocare la struttura, predisponendo quanto necessario per allacciamenti e scarichi, realizzando eventuali camminamenti. Sarà predisposta inoltre un’area a parcheggio, con il ripristino di recinzione e cancelli, verificando l’illuminazione esterna, con la previsione di aree gioco e di socializzazione destinate all’utenza e al quartiere.

Il costo del servizio di noleggio delle strutture stesse (con trasporto e scarico, restituzione e carico, montaggio e smontaggio) avrà un costo pari a 169.415,54 euro. I lavori di adeguamento e completamento dell’edificio scolastico rientrano inoltre nel finanziamento ministeriale di 20 milioni di euro ottenuto dall’amministrazione Ottaviani per la rigenerazione urbana, per 7 opere pubbliche, in varie zone della città.

Il progetto della scuola primaria “Madonna della Neve”, per un importo di 2.300.000 euro, per 2000 mq rigenerati, si pone l’obiettivo di completare un edificio strategico dal punto di vista dell’offerta dei servizi didattici e culturali. Il nuovo edificio ospiterà 7 aule (370 alunni), oltre che spazi comuni per attività scolastiche ed extrascolastiche. In particolare, si procederà all’adeguamento delle strutture esistenti già realizzate da normativa vigente e completamento delle stesse (infissi; impianti elettrici, tecnologici e ad energia sostenibile; pavimenti, finiture interne ed esterne, arredi e sistemazione aree esterne attrezzate e a verde).

Back to top button