CRONACA

Frosinone: la Polizia di Stato notifica il provvedimento di chiusura di un locale notturno

L’atto è stato firmato dal Questore Domenico Condello ed è il risultato di attenti accertamenti svolti dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Frosinone.

Come riportato nel comunicato stampa divulgato dalla Questura di Froinone: «Nella giornata di ieri è stato notificato ai titolari il provvedimento con cui il Questore di , Domenico Condello, ha disposto la sospensione dell’autorizzazione per 20 giorni, nei riguardi di un noto esercizio pubblico della Città, che già nel corso dell’anno è stato oggetto di un analogo provvedimento di sospensione per 10 giorni, perché nel locale era stato organizzato un evento in pieno regime di restrizioni anti-covid.

L’odierna misura si è resa necessaria a seguito degli accertamenti effettuati dal personale della Sezione Volanti e della Divisione Polizia Amministrativa della Questura, attraverso cui si è potuto appurare che i gestori hanno reiterato continue violazioni delle disposizioni sull’orario di chiusura dell’attività e delle modalità di svolgimento degli spettacoli musicali, imposte dalle ordinanze del Sindaco.

Infatti, nel corso dei numerosi controlli di Polizia l’esercizio è stato segnalato per la relativa sanzione amministrativa, perché riproduceva la musica all’esterno dei locali e ben oltre l’orario di chiusura, previsto per le ore 2.00. Tutto ciò, nonostante i gestori del locale, nel giugno scorso erano stati formalmente diffidati dal Dirigente della Divisione Polizia Amministrativa, al rispetto della normativa di settore e delle limitazioni imposte nell’autorizzazione comunale.

Queste reiterate violazioni avevano costretto alcuni residenti della zona a sottoscrivere svariati esposti ed a chiamare continuamente le Forze di Polizia, perché esasperati dalle emissioni sonore provenienti dal locale. In più, all’interno del locale e nel parcheggio attiguo, negli ultimi mesi si sono registrati due episodi di violenti litigi tra avventori, alcuni dei quali anche minorenni, che sono stati costretti a rivolgersi alle cure del pronto soccorso a causa delle lesioni riportate. La Polizia di Stato continua a lavorare per contrastare comportamenti illeciti che danneggiano la tranquillità dei cittadini e la loro sana voglia di divertirsi in sicurezza».

Ti potrebbe interessare

Back to top button