CRONACA

FROSINONE – Ospedale “Spaziani” verso il Dea II livello

Fatti concreti: Unità Trattamento Neurovascolare classificata come Centro Platino dalla European Stroke Organization.

Continua l’impegno della ASL di Frosinone per ottenere il riconoscimento di Dea II livello. L’Unità di Trattamento Neurovascolare (UTN) di Frosinone è stata classificata come Centro Platino tra i centri europei, nell’ambito del programma European Stroke Organization (ESO) Angels Awards.

Dopo essere stata classificata per due anni come Centro Oro per la cura dell’ictus, l’UTN dello Spaziani di Frosinone ha migliorato gli standard e i risultati nel primo semestre del 2021 e gli è stato riconosciuto questo importante riconoscimento europeo.

«Riceviamo la notizia con enorme soddisfazione – ha commentato il dottor Maurizio Plocco, direttore dell’UTN – poiché in questo periodo di enorme difficoltà siamo stati in grado addirittura di migliorare gli standard terapeutici nel trattamento dei pazienti affetti da ictus, in cura nel nostro centro».

«Un ringraziamento e un encomio a tutti collaboratori del team dell’Unità di Trattamento Neurovascolare – ha aggiunto – e un ringraziamento caloroso ai colleghi della radiologia e del Pronto Soccorso del PO Spaziani di Frosinone». L’obiettivo della Angels Initiative è quello di aumentare il numero di pazienti trattati in ospedali attrezzati per l’ictus e di ottimizzare la qualità delle cure in tutti i centri per l’ictus esistenti.

Le misure di qualità per gli ESO Angels Awards sono state selezionate, secondo le raccomandazioni della European Stroke Organisation per stabilire una stroke unit e un centro per l’ictus.

Back to top button