CRONACA

Frosinone – Pronto Soccorso Ospedale Spaziani: il corridoio si è svuotato

Soddisfatta la Asl Frosinone: «I cambiamenti strutturali stanno dando risultati positivi»

I primi cambiamenti strutturali all’interno del Pronto Soccorso dello Spaziani di stanno dando risultati positivi. Lo spostamento della sala d’attesa per i parenti nei prefabbricati siti all’esterno, che ha permesso di ricavare nuovi spazi per coloro che devono essere curati, affiancato dall’incremento di posti letto di osservazione breve-intensiva, trasferita presso la Medicina d’Urgenza, hanno portato allo svuotamento del corridoio dove, fino a qualche giorno fa, sostavano ancora diverse barelle.

Tutti i pazienti trovano ora una collocazione all’interno delle sale, assistiti in ambienti confortevoli, dotati di servizi igienici, meglio osservati dal personale infermieristico e sostenuti con tutto ciò che la tecnologia richiede. I parenti sostano nei prefabbricati dell’area esterna dotati di tutti i comfort, dal riscaldamento al distributore di bevande, fino alla televisione, e hanno a disposizione uno sportello informativo operativo h12, per essere aggiornati circa il percorso e lo stato di salute dei propri congiunti.

dav

«Si tratta di una prima tranche di interventi – spiega il Direttore Sanitario Dott. Luca Casertano – cui ne faranno seguito altre per migliorare la qualità e la sicurezza e l’umanizzazione delle cure all’interno del Pronto Soccorso dell’ospedale del Capoluogo».

A breve, sempre nell’ottica di riduzione del sovraffollamento in P.S. ci sarà l’attivazione di 6 posti letto di medicina interna ad indirizzo gastroenterologico presso i locali utilizzati dalla nefrologia, al terzo piano dello Spaziani.

«La seconda parte dei provvedimenti – prosegue il DS – prevede la creazione di una sala rossa più ampia, un open space in grado di ospitare più pazienti, nel rispetto della privacy (divisi da tende). Questo ci consentirà di dare un’organizzazione più efficace alla struttura. E’ in corso, inoltre, il potenziamento della dotazione tecnologica con incremento di monitor e telecamere di telesorveglianza nell’area di stazionamento sita di fronte alle sale rossa e gialla».

«Assieme alla Direzione Sanitaria abbiamo ridisegnato e velocizzato i percorsi – sottolinea il Direttore del Pronto Soccorso Dott. Fabrizio Cristofari – utilizzando la struttura esterna per l’attesa. Ringrazio la Direzione Strategica e gli operatori che si prodigati per migliorare in maniera significativa il P.S. che, con lo stesso numero di accessi di sempre e le difficoltà di ricovero, oggi, riesce a rispondere più efficacemente».

COMUNICATO STAMPA

Back to top button