CRONACA

Frosinone, una scuola innovativa per il quartiere di Madonna della Neve

La delibera, proposta su indirizzo dell’Assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzioni, Angelo Retrosi, parte dell’assunto di dover procedere nell’immediato al trasferimento in altra sede della scuola primaria “Madonna della Neve”, per scadenza del contratto di locazione e a seguito del perdurare dell’emergenza COVID che rende necessario adottare specifiche misure di distanziamento anche attraverso la dotazione di maggiori spazi.

La giunta Ottaviani ha approvato il progetto GIS (Green Innovation School) in relazione al nuovo plesso scolastico nel quartiere Madonna della Neve, con una struttura a basso impatto ambientale, anche sotto il punto di vista energetico e di riciclo dei rifiuti.

Per l’amministrazione comunale, infatti, l’individuazione di una sede scolastica per la scuola primaria “Madonna della Neve” – Istituto Comprensivo Primo ha carattere di estrema urgenza, al fine di poter garantire continuità al pubblico servizio. È stato dato quindi mandato al Dirigente del Settore Servizi Tecnici di procedere con la ricerca di soluzioni alternative da concertare con gli uffici della pubblica istruzione, tra cui il noleggio di strutture modulari a basso impatto ambientale ed a uso scolastico da ubicare in area già nelle disponibilità dell’Amministrazione in via Madonna della Neve, e di adempiere a tutti gli ulteriori atti necessari applicando, se del caso, procedure d’urgenza.

La delibera, proposta su indirizzo dell’Assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzioni, Angelo Retrosi, parte dell’assunto di dover procedere nell’immediato al trasferimento in altra sede della scuola primaria “Madonna della Neve”, per scadenza del contratto di locazione e a seguito del perdurare dell’emergenza COVID che rende necessario adottare specifiche misure di distanziamento anche attraverso la dotazione di maggiori spazi.

A tale scopo, sono state valutate diverse alternative, in particolare riferimento all’immobile che attualmente ospita l’Agenzia Provinciale di Formazione in via Tiburtina quale potenziale sede da locare per l’anno 2021/2022. La scelta strategica dell’Ente Municipale, tuttavia, rimane quella della valorizzazione del patrimonio di propria titolarità, eventualmente anche attraverso soluzioni progressive nel corso del tempo.

Il comune ha quindi effettuato una verifica e ricerca nel mercato delle soluzioni alternative a basso impatto ambientale, oltre che di notevole innovazione sotto il profilo degli accorgimenti tecnologici e modulari. L’investimento avverrebbe, dunque, mediante il noleggio di strutture modulari prefabbricate a uso scolastico da ubicare in un’area già nelle disponibilità dell’Amministrazione in via Madonna della Neve, così da riattivare la riqualificazione del sito in funzione delle esigenze scolastiche del quartiere e dell’intera comunità.

L’area sarà predisposta per accogliere le nuove strutture modulari: nello specifico, realizzando il basamento sul quale collocare la scuola, predisponendo quanto necessario per allacciamenti e scarichi, realizzando camminamenti e un’area a parcheggio, ripristinando recinzione e cancelli, con l’efficientamento dell’illuminazione esterna, unitamente alla previsione di aree gioco e di socializzazione destinate all’utenza e al quartiere.

L'informazione locale ha un costo che non è sostenibile solo con la pubblicità. Clicca qui per aiutare con una donazione Ciociaria24: il tuo contributo (anche piccolo) può fare la differenza!
Back to top button