CRONACA

Grotte di Pastena e Collepardo: raddoppiati i visitatori. Battisti: «Grande soddisfazione»

«Crediamo - spiega la presidente della commissione regionale Affari Istituzionali - che le nostre Grotte siano un biglietto d’accesso a tutta la provincia di Frosinone per fare in modo che i turisti, che prima erano principalmente di passaggio, divengano turisti che possano fermarsi a lungo e scoprire le tantissime bellezze del territorio».

«Esprimo grande soddisfazione per i risultati turistici delle grotte di Pastena e Collepardo nel mese di ottobre. Rispetto allo stesso mese dell’anno passato, infatti, ci sono stati 550 visitatori in più circa (830 contro 1.385) per le grotte di Pastena, circa 800 visitatori in più per Collepardo, (586 contro 1.325). Gli incassi complessivi si aggirano sui 15 mila euro, contro gli 8 dell’anno precedenti. Numeri che non mi stupiscono: l’intuizione avuta dalla Regione Lazio di affidare le grotte alla gestione competente e attenta di Laziocrea, ha condotto a un progetto di marketing e restyling delle grotte che non poteva che condurre a risultati di questo tipo».

Così in una nota Sara Battisti, presidente della commissione regionale Affari Istituzionali.

«La crescita quasi triplicata per Collepardo – spiega – è dovuta al fermento generato dalla rivoluzione tecnologica ed innovatrice: il nuovo impianto luci progettato dalla lightning designer di fama internazionale Chiara Carucci e l’ologramma con la voce di Donatella Bianchi – Presidente di WWF Italia – hanno destato molta curiosità. L’anno prossimo la stessa progettualità si ripeterà anche a Pastena e, sono certa, avremo risultati esponenziali anche lì. Alle Grotte di Pastena e Collepardo per l’estate abbiamo implementato un cartello di eventi variegati mai visti prima, mirati alla conoscenza della Ciociaria da parte degli avventori: crediamo che le nostre Grotte siano un biglietto d’accesso a tutta la provincia di per fare in modo che i turisti, che prima erano principalmente di passaggio, divengano turisti che possano fermarsi a lungo e scoprire le tantissime bellezze del territorio. Arte, cultura, turismo termale, bellezze paesaggistiche, un immenso patrimonio enogastronomico, la possibilità di fare turismo sportivo e all’aria aperta: questa è la Ciociaria che stiamo facendo conoscere anche grazie alle Grotte di Pastena e Collepardo. Il turismo – conclude – è il volano conduttore della crescita del nostro territorio e dal PNRR arriveranno ancora più opportunità».

Back to top button