POLITICA

Mauro Buschini: «Oltre 800 iscritti a incontro operativo per Superbonus 110»

«La grande partecipazione di questa mattina - ha spiegato Buschini - dimostra quanto questo tema sia sentito e rappresenti un serio strumento di lavoro e sviluppo per molti settori economici cruciali».

Sono stati oltre 800 gli iscritti all’incontro operativo su webex organizzato dalla Presidenza del Consiglio regionale Mauro Buschini sul ‘Superbonus 110%: rilancio del settore edilizio e miglioramento del patrimonio abitativo’. Oltre all’On. Nardi, Presidente della Commissione attività produttive della Camera dei deputati, sono intervenuti il capo ufficio legislativo del Ministero dello Sviluppo economico, avv. Enrico Esposito, la dott.ssa Giagheddu per Poste Italiane e il dott. Sergio Cristallo, Direttore centrale Coordinamento Generale dell’Agenzia delle Entrate. La replica dell’evento, con tutti i passaggi operativi e le indicazioni per usufruire di questa importante misura, è registrata sulla pagina Facebook del Presidente Mauro Buschini.

“La grande partecipazione di questa mattina – ha spiegato Buschini – dimostra quanto questo tema sia sentito e rappresenti un serio strumento di lavoro e sviluppo per molti settori economici cruciali. Ringrazio i relatori, i loro interventi sono stati fondamentali per poter comprendere al meglio ogni passaggio di questa misura, dalla fase progettuale alla realizzazione. L’agevolazione prevista dal Decreto rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici e per altre misure può innescare un virtuoso percorso per un nuovo impulso al settore delle costruzioni, per la crescita economica e per la riqualificazione delle nostre città in ottica green. Questo intervento si concilia perfettamente con lo sforzo che la regione Lazio sta sostenendo ormai da anni per la tutela ambientale, il miglioramento della qualità dell’aria con strumenti specifici di finanziamento e per la riduzione delle immissioni in atmosfera. L’ulteriore e straordinario strumento ci consente oggi di rendere più incisive le nostre politiche: siamo pronti ad aggiornare le nostre misure di modo che si integrino al meglio con quanto previsto dal Superbonus”.

Back to top button