CRONACA

«Possesso di armi clandestine e documenti per l’espatrio falsi»: un arresto e una denuncia

L'operazione condotta dalla Polizia sul tratto ciociaro dell'A1.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno fermato una Mercedes classe A sull’autostrada A/1 con targa polacca e due persone a bordo. A seguire – come riportato in una nota divulgata dalla Questura di – hanno effettuato al controllo degli occupanti del veicolo, il cui conducente annoverava precedenti di polizia, il più recente datato solo 4 giorni fa per detenzione di coltello e cartucce di arma corta. Quanto al passeggero, pur non avendo precedenti specifici, ha esibito un passaporto che risultava in ambito Interpol da ricercare.

Considerato ciò e insospettiti dall’atteggiamento nervoso dei due, gli agenti hanno decito di effettuare la perquisizione personale che dava esito positivo. Infatti, occultato negli slip del conducente, è stato rinvenuto un coltello a serramanico, mentre addosso al trasportato è stata trovata una pistola con caricatore inserito e matricola abrasa.

Da ulteriori accertamenti, sempre presso l’Interpol – prosegue la Questura – è emerso che il passaporto esibito, oltre ad essere rubato la foto apposta non corrispondeva al legittimo proprietario. Il conducente è stato pertanto deferito all’A.G. competente, mentre il passeggero veniva arrestato per i reati di possesso di armi clandestine e di documenti validi per l’espatrio falsi ed associato al carcere di Cassino.

Back to top button