FROSINONE

Provincia, designata la consigliera di parità provinciale: è la dottoressa Giuseppina Bonaviri

Il presidente Pompeo: saprà svolgere il ruolo di figura di garanzia e di supporto all’attività dell’Ente.

«Un ruolo importante per evitare e sanare situazioni di squilibrio di genere, promuovere progetti, interventi e azioni positive, anche attraverso l’individuazione di risorse europee, finalizzati alla programmazione di politiche di sviluppo in materia di pari opportunità: i miei auguri alla dottoressa Bonaviri per questo incarico che certamente, con le sue capacità professionali e umane, saprà ricoprire con responsabilità e impegno».

Così il presidente della Provincia, Antonio Pompeo, in merito alla designazione della dottoressa Giuseppina Bonaviri, medico psichiatra, dottore di ricerca in Neuroscienze sperimentali e cliniche e psicoterapeuta, nel ruolo di consigliera di parità provinciale, dopo la scadenza dei due mandati svolti dalla professoressa Fiorenza Taricone, docente universitaria di Storia delle Dottrine Politiche all’Ateneo di Cassino.

Tra i compiti del consigliere di parità provinciale rientrano quello di supportare donne e uomini vittime di discriminazioni, proporre percorsi di conciliazione tra lavoro e famiglia, trasformare la maternità da problema a risorsa per le imprese e valorizzare le competenze femminili in tutti i campi e settori. Inoltre si adopera nella direzione di sviluppare momenti di informazione e progetti di formazione, per contrastare la discriminazione e valorizzare le differenze di genere, per utilizzare al meglio capacità e competenze femminili a vantaggio dell’economia.

La procedura per designare la consigliera di parità era stata avviata dalla provincia di Frosinone nel 2021 e il nominativo della Bonaviri, scelto da un’apposita commissione rispetto alle candidature pervenute, è stato proposto al ministero che ora dovrà procedere alle verifiche di legge e al completamento dell’iter. Una scelta, quella del presidente Pompeo, che scaturisce anche dal grande impegno profuso dalla Provincia, soprattutto in questo ultimo anno, in tema di parità di genere e nelle molteplici azioni di contrasto al fenomeno della violenza sulle donne. Il mandato ha la durata di quattro anni ed è rinnovabile per una volta soltanto. Entro il 31 dicembre di ogni anno, il consigliere di parità provinciale presenta un rapporto sull’attività svolta al presidente della Provincia.

«Purtroppo, in diverse circostanze – sottolinea ancora il presidente Antonio Pompeo – ci troviamo a dover combattere, ancora oggi, situazioni in cui pregiudizi e stereotipi rendono difficile il radicamento di una cultura delle pari opportunità. Voglio ringraziare la professoressa Taricone per la preziosa attività svolta nel suo ruolo di consigliera di parità provinciale e rivolgere i miei più sentiti auguri alla dottoressa Bonaviri per il percorso che affronterà con un incarico tanto delicato quanto importante, per il quale potrà contare anche sull’attività e sul sostegno della Consulta provinciale delle elette».

Back to top button